Google+ Followers

giovedì 23 luglio 2015

CUORE MIO...


cuore mio ,quante volte il peso non sempre leggero della vita,mi farebbe venir voglia di strapparti dal mio petto ,dove il tuo possente ma lento incedere regala alla mia esistenza attimi su attimi in questa avventura che è la mia esistenza..
Non sempre il tuo agire è andato di pari passo col cervello e per colpa tua ,di come sai essere tenero ed amare , mi sono trovato in situazioni spiacevoli..
Avrei potuto evitare di dare la mano alla persona che mi stava vicino,perchè col cervello sapevo che non sarebbe cambiato niente ,ma tu hai continuato a farmi insistere per essere presente ed aiutare anche chi non lo meritava..
Nel mio lungo girovagare per le montagne,i miei sogni più belli ,mi hai saputo dare sensazioni che il pensiero neanche immagina,mi hai fatto capire l'importanza del fiore che ,coi suoi splendidi colori ,magari vive solo un giorno ,però regala un anticipo di paradiso..
Mi hai fatto capire che la cima è bella ,solo se poi mi sa caricare e mi resta nel tuoi anfratti più profondi per farmi guardare l'azzurro del cielo con occhi e mente diversi..

Mi hai dato la gioia di offrirmi tutto e per sempre ad una persona che mi ha aiutato e mi aiuta a vivere e fin dal primo momento hai capito che era lei la mia cima più ambita ,quella che mi avrebbe reso felice..Cuore mio ,nonostante tutti i difetti che hai ,che poi sono i miei difetti...non ti cambierei mai con nessun altro perchè mi hai insegnato che quello che conta nella vita è solo amare...anche senza essere corrisposti ,ma l'amore regala alla vita linfa nuova..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa