Google+ Followers

sabato 4 febbraio 2017

UN MIO ESAME DI COSCIENZA DI COME E' IL MIO AMORE..


Anni fa, quando mi sono sposato, per la cerimonia , dopo la comunione, avevo scelto una preghiera bellissima di  RAOUL FOLLERAU che mi era piaciuta ed era  il mio desiderio ideale di amore. Dopo tanti anni chi mi ha conosciuto ed ha avuto occasione o bisogno di stare con noi, ha detto che la nostra casa è calda, per cui forse un poco abbiamo tenuto fede alla preghiera..Io te la faccio leggere e meditare è veramente profonda, se hai dei rilievi o consigli da darmi io sono qui..

Insegnaci, Signore, a non amare solo noi stessi,
a non amare soltanto i nostri cari,
a non amare soltanto quelli che ci amano.
Insegnaci a pensare agli altri,
ad amare anzitutto quelli che nessuno ama.
Concedici la grazia di capire che in ogni istante,
mentre noi viviamo una vita
troppo felice e protetta da te,
ci sono milioni di esseri umani,
che pure sono tuoi figli e nostri fratelli,
che muoiono di fame
senza aver meritato di morire di fame,
che muoiono di freddo
senza aver meritato di morire di freddo.
Signore abbi pietà di tutti i poveri del mondo;
e non permettere più, o Signore,
che viviamo felici da soli.
Facci sentire l'angoscia della miseria universale
e liberaci dal nostro egoismo.


Emiliano...

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa