Google+ Followers

mercoledì 14 aprile 2010

per una amica che lotta

l'aria comincia ad essere più piacevole,le ragazze muovono ,con civetteria ,i primi
passi sul lungomare in cerca di nuove sorprese e magari ,perchè no un amore.
quanti sogni,quante speranze e inquietitudini hanno affidato al volo dei gabbiani.
nella tua stanza arrivano,smorzate dal familiare suono della risacca,le voci allegre
di una umanità che cerca di godersi la vita...
per te la vita è sempre stata ,e lo è specialmente ora,una lotta da cui uscire a testa alta e se fin ad ora ne sei stata capace ed orgogliosa,il nemico di oggi,
è ciò che di più subdolo ci possa essere.
ti ha preso lentamente e senza che tu lo sapessi ha creato,dentro di te le condizioni
per vincere e quando te ne sei accorta ti aveva quasi sconfitta...
povero illuso,sarà pur forte,magari vincerà ma ogni attimo che tu gli hai dedicato per combatterlo,lo ha indebolito e la sua sicurezza ora vacilla un poco.
gli altri ti stanno vicino ,anche se non tutti,ma non possono nemmeno immaginare quello che provi tu ,nel lottare,ogni giorno contro questo male..
io ti sono vicino,ma purtroppo sei sempre fisicamente sola contro questo nemico e ricordati ,io sono sicuro che vincerai,ma se anche perdessi ,la tua strenua e coraggiosa lotta,è stata per me e per molti altri ,uno stimolo ad aprezzare la vita in ogni sua forma e colore e credimi per te e per molti altri come te ,ogni minuto,ogni attimo di resistenza che avete avuto ,sono stati per noi un incoraggiamento nel continuare a vivere.....GRAZIE DI ESSERE COSI' CORAGGIOSA

2 commenti:

  1. Non so a chi sia dedicata..però è bellissima..

    RispondiElimina
  2. è dedicata ad una splendida persona che lotta contro una malattia, con un coraggio che mi aiuta a vivere e a pensare che forse le nostre lotte sono nulla nei confronti di problemi piùseri e a questa persona devo dire solo grazie e di non smettere mai di lottare

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa