Google+ Followers

domenica 4 dicembre 2016

IL BELLO DEL MONDO...


A volte basta poco, un attimo di tempo  in questo correre frenetico, verso cosa poi ?? un minuto di  meditazione su quello che la natura ci fa vedere per essere felici, il coraggio di mettere un poco in gioco le nostre sicurezze..e il mondo ha un sapore diverso, più vero e appagante. 
La natura è tutta bella  , se è il cuore ad ammirarla e una delle cose che più odio , anche tra molti amici , è il fatto di essere manichei, cioè scegliere una cosa escludendo l'altra.
Se da una parte c'è gente che scala montagne, bellissime, altissime e sicuramente meritevoli della mia passione, dall'altra ci sono persone che amano il mare e davanti alla sua immensa vastità, sognano come sogno io davanti a una parete rocciosa.
Quante volte, arrampicando su una montagna, sembra proprio di essere in fondo al mare, c'è il buio, c'è l'adrenalina della passione, c'è la voglia di salire verso la luce, la salvezza, la sicurezza che domani posso ritornare a mettermi in gioco.
Eppure sento ancora persone , amanti del verticale come me, che parlano di asfaltare il mare, oppure dall'altra parte, uomini e donne che amano l'azzurro dell'acqua del mare, dire che chi va in montagna non ha capito niente.  Ma basta, il mondo è tutto bello se è un cuore generoso ad ammirarlo, prova a prendere una macchina fotografica o un cell. e vai in giro nel luogo dove abiti o dove sei e vedrai che dietro all'apparenza noiosa di tanti luoghi, se si sanno cercare , c'è un mondo bellissimo, anche fuori dal nostro uscio, che può dare a mente e cuore , soddisfazioni profondissime..
Impariamo una buona volta ad avere la natura dentro, dopo sarà più facile amarla e rispettarla e, cosa più importante insegnarla a chi viene dietro di noi, così da goderne appieno in tutte le sue sfumature..

Emiliano...

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa