Google+ Followers

giovedì 28 maggio 2015

AGLI AMICI..poi ognuno si interroghi sul come..

AI FALSI AMICI E A QUELLI VERI



capiterà,ma sarà difficile riuscire a perdonarvi per non avermi capito,per non esserci stati quando avevo bisogno di voi,per il dolore che  condividendolo non mi avete fatto sentire più leggero ma specialmente per non aver saputo essere felici della mia gioia,per avermi fatto credere e pesare il vostro essere grandi amici,per poi girarmi le spalle quando la mia presenza non era poi così utile e importante..Potete dire quello che volete ma una spalla per piangere , un sorriso per ridere o un abbraccio per sentirvi ascoltati e amati , da me lo avete sempre avuto..
Come posso perdonarvi per aver tolto il saluto a mia moglie e alle persone che amo,solo perchè ,magari mi hanno aperto gli occhi su certe vostre idee di amicizia...???O non sarà che la gelosia del mio vivere felice, l'invidia , forse  una delle malattie più brutte, che rovina tutto e tutti, della mia immensa ma conquistata attimo per attimo gioia ,  vi ha reso cechi e sordi???
Riuscirò a dimenticare il dolore che mi infliggete ogni giorno con i vostri commenti e sorrisi malcelati ,dietro una fredda e abitudinaria facciata di falsa solidarietà e condivisione???



Invece come posso dirvi grazie,amici veri,per il vostro essermi vicino,anche senza la vostra presenza,ma con una vicinanza che va al di là del tempo e dello spazio...
Come posso ringraziare voi che avete vissuto con me fantastiche avventure in montagna ,cercando di capire e di assecondare la mia passione bruciante e qualche volta noiosa per il salire cime e sentieri sempre più belli e esaltanti...Quello che io vi ho dato , con questa bellissima passione , non è che un minimo di quello che voi date a me ogni giorno nei miei pensieri.
E un grazie particolare a chi ,senza conoscermi nè avermi mai visto,si è sobbarcato un lungo viaggio,solo per condividere rari e preziosi momenti di altrettante salite..
Grazie a chi , ogni giorno o molto spesso, davanti ad una tastiera entra nelle pieghe più profonde e vere del mio io, leggendo le emozioni felici o anche tristi che colorano la mia vita..
Grazie a chi ha cercato ,senza giudicare ,di capire il mio cercarmi e trovarmi,e mi ha saputo accettare con tutti i miei difetti.....,spero che il nostro essere amici,sappia andare al di là anche del tempo e delle distanze per crescere sempre di più ..e allora si che chi trova un amico trova un tesoro ed io per ora mi sento ricchissimo della vostra genuina e sincera amicizia...GRAZIE..



EMILIANO


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa