Google+ Followers

lunedì 26 ottobre 2015

A GENNAIO USCIRA' IL MIO NUOVO LIBRO..terzo e ultimo ( poi non vi rompo più i maroni )


la copertina che mi ha fatto MARCO MARTINI di Imola..rappresenta tutta la mia vita, il mio paese con la campagna, la chiesa dove sono stato battezzato, le mie montagne e la mia passione per la roccia e le salite in montagna. La fede al dito rappresenta la mia famiglia , forse lo scoglio più solido della mia vita e il nodo sopra a sottolineare come si sia uniti con gli amici e con chi mi vuole bene..



gli amici..le persone che rendono tutto più bello..

                RINGRAZIAMENTI..
sacrosanti e dovuti..cosa sarebbero le mie emozioni , le mie fughe , senza di voi??
Un amico, di quelli che nelle uscite in montagna, mi sta vicino, non mi lascia mai, ama ripetere continuamente, parlando  di me,       che sono una persona
      POCO SIMPATICA, PETULANTE E NOIOSA
e probabilmente ha ragione, per cui tu che leggi queste parole sul blog o addirittura sul mio libro, sei , per me, quasi un eroe e il mio primo sentito e riconoscente grazie va a te che con pazienza e abnegazione , leggi e magari fai tue le mie emozioni, che però ti assicuro , arrivano direttamente dal cuore e mi aiutano a camminare  nella vita con un animo più leggero.
Un grazie anche alla mia famiglia, a Paola mia moglie, Sebastiano e Marta , che mi sopportano e supportano,con pazienza , aiuti e a volte con voglie represse , di buttare il pc a mare tanto sono pesante nel mio  condividere emozioni.
Mia nipote Chiara e la sua mamma, mia cognata, attente e pazienti corretrici di tutto quello che scrivo..un pò la mia accademia della Crusca, penso che senza di loro non potrei fare niente tanto sonno scorretto e incasinato con la punteggiatura..sistemare un mio libro è un pò come per noi rocciatori una salita sulla Solleder in Civetta..e credo di essermi spiegato.
Grazie a tutte le amiche e amici che , rubando magari delle loro private emozioni, cito nel mio libro, io che indegnamente entro nelle loro anime,non  sapendo neanche mettere ordine alla mia di vita.
I poeti del mio paese, quei pochi che hanno accettato di partecipare a questo sogno, con loro poesie ed emozioni..
io credo che per loro, una goccia di pioggia che cade, non sia solo quello come per la maggioranza delle persone, ma possa diventare una virgola, un accento, una sillaba di un sogno che potrà regalare ad altri gioie ed emozioni che coloreranno il mondo e lo potranno rendere più bello.
Un grazie infinito a Marco Martini  di Imola che , con sapienza e sagacia, ha capito cosa volevo e realizzato la copertina del mio libro..veramente significativa e intensa..Marco, so che sei bravo in montagna, ma il mio augurio è che tu possa realizzare i moltissimi tuoi sogni che ti riempiono il tuo grande cuore. A Roberto Tanda, di Cagliari grande amico e innamorato delle montagne, per la foto del retro copertina..un posto per me magico, ma in quello scatto emozionante come non mai.
Grazie a tutti, anche a chi magari non citato si potrebbe offendere. Ma ti assicuro, se hai avuto la sfortuna di incrociare i miei passi, il mio faticoso cammino e condividi i  miei sogni e desideri, ti porto nel cuore come fossi un fratello e spesso e volentieri, i miei sogni , le mie emozioni, sfiorano quelli che sono i tuoi sentimenti più belli e intensi.
Grazie per la pazienza che portate a me ogni giorno..spero , con le mie emozioni, di poterne restituire ad ognuno di voi..



 il mio Nirvana, il posto dove torna sempre il mio cuore graffiato e ferito..

                        PREFAZIONE
e sono arrivato al mio terzo  capitolo delle emozioni condivise...e mi permetto ancora di bussare alla porta della tua pazienza, per condividere con te, la gioia , ma anche la fatica del vivere..o del sopravvivere??
Anche questo è molto personale e metto in gioco parecchi miei sentimenti, moltissime emozioni che mi graffiano l'anima..e  ti assicuro spesso fanno male.  Ma per me, lo scrivere, è un modo per elaborare e accettare  lo svolgersi della vita , anche nelle sue occasioni tristi e dolorose. Io non speculo sul dolore e se , mettendomi in gioco, ci scrivo, è perchè  probabilmente è l'unico modo che ho io , quasi sempre, per sopportarlo. 
A gennaio, con il dolore bruciante e incredulo per mio fratello, ho scritto di getto delle emozioni , e solo leggendole alla sera , sono riuscito a piangere copiosamente , come avevo bisogno fin dal mattino.
In questa mia nuova pazza avventura ci sono tutto io, con le mie gioie , le mie ansie, i miei sogni, i miei amici, il mio mondo insomma, con tutti i suoi difetti e banalità, ma con la gioia e lo sforzo infinito dell'esistenza..
Vorrei che il mio libro fosse, per chi ne avrà la costanza di leggere, come un viaggio negli attimi della vita.  Della mia vita, ma a pensarci bene, forse la vita di ognuno di noi.  Ci sono i luoghi della mia anima, quelli che mi danno infiniti ricordi e quelli che mi fanno sentire vivo ogni volta che il mio pensiero vola per  respirare un pò meglio, sentire un pò di felicità. Ci sono le persone che mi sono vicine e quelle che mi hanno lasciato , regalandomi attimi di dolci periodi vissuti insieme, ma che mi hanno lasciato anche un vuoto doloroso.  Ci sono i miei amici e amiche di oggi , ai quali ho rubato una sfumatura per creare un'emozione e spero ne siano felici..poi  se anche una emozione è dedicata ad una persona, credo ci siano molte persone che ci si possano trovare..per cui è dedicata a tutti e a tutte  le persone che mi sopportano pazientemente. C'è la montagna e l'amicizia come valori assoluti  e ci sono tante altre emozioni che mi aiutano molte volte a non perdere la strada.  Questa volta ci sono anche alcuni miei amici  poeti Castiglionesi, del mio paese, che ho voluto invitare perchè ho sempre tutto da imparare da chi ne sa più di me e riesce spesso ad emozionarmi..la cosa bella è , che nessuno di noi è intellettuale, ma siamo tutti persone semplici, però capaci di dare un senso e un nome ai nostri sentimenti e una speranza sempre nuova ai nostri sogni. Insomma, come al solito c'è un pò di tutto. Ma la cosa più importante è che nelle mie emozioni ci sono persone per me grandissime, dal primo all'ultimo, che spesso sanno oppure hanno saputo asciugare qualche mia lacrima, sanare qualche mia ferita e questo vuole essere per me un grazie della loro amicizia.  Poi ci sono..ma credo sia meglio che ti inviti a leggere , pagina per pagina ..e buona lettura..o meglio..buon viaggio..

                                Emiliano


il mio paese, Castiglione d'Adda..dove tutto è cominciato e tutto un giorno finirà..


un poco di pubblicità sui lavori passati non guasta mai..


Questo è un posto che è sempre nei miei pensieri, ma questa foto che chiude il libro, mi regala ogni volta nuove emozioni..Grazie Roberto..

1 commento:

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa