Google+ Followers

giovedì 28 febbraio 2013

LA SOLITUDINE...


                              
ho fatto un sogno...
camminando per sentieri della vita, quelli che piacciono a me, difficili, duri, in salita ma con passioni e sensazioni travolgenti,
ho incontrato una donna bellissima, con un fascino che non mi so spiegare , ma che mi attira come il canto delle Nereidi per Ulisse...
Le ho chiesto chi fosse e lei , scostando un poco i capelli lunghi dal bel volto , mi ha risposto...Io sono la solitudine, quella che nel tuo fantastico  girovagare per le montagne , ti fa parlare in silenzio solo con le emozioni del cuore, senza distrazioni che il rumore della vita moderna, ti  sa dare...
Che ti fa vedere con occhi nuovi gli scenari che ti si aprono sotto gli occhi e ti fa gustare completamente la bellezza di quello che hai davanti..
Che ti fa venire i singhiozzi di emozione ogni volta che da solo riesci a realizzare un sogno e sempre solo te ne fa nascere di nuovi...
STUPEFATTO E CONTENTO NEL RICORDARE LE VOLTE CHE DA SOLO HO AVUTO  LE CAPACITA' DI VINCERE LE MIE DEBOLEZZE E SOLO HO VINTO SU ME STESSO E MI SONO IMMERSO NELLA NATURA PIU' BELLA...


Poi però , andando avanti ho visto un'altra donna , quasi identica come bellezza , ma diversa come sensazioni e le ho chiesto chi fosse...
Anche io sono la solitudine, ma quella che ti pesa quando gli amici , coi quali hai condiviso tutto, ti voltano le spalle e vanno via..
quella delle persone amate e perse per sempre , perchè la vita ti fa di queste sorprese..
quella che ti fa odiare di essere solo quando non ti sai decidere il cammino e cercando dietro di te , per un sorriso , uno sguardo d'intesa, trovi solo il vuoto e la tua poverta' assoluta...
Mi sono svegliato e guardandomi accanto e vedendo la mia ragione di vita che dorme beatamente, ho pensato che forse tutte le cose se viste e vissute bene, possono avere e dare un nuovo senso al mio camminare decisamente nella vita... che a volte la solitudine da triste e monotona , puo' diventare un urlo alla vita , facendomi capire che quello che conta è il vivere di ogni giorno, con gli altri ma in compagnia del proprio essere unico e irripetibile .. e allora la solitudine avra' un altro senso , piu' vero e bello e insegnera' a tutti la gioia e la felicita' del vivere...



EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa