Google+ Followers

martedì 3 febbraio 2015

PUOI ESSERCI ANCHE TEMPESTA, MA, FORTUNATAMENTE I PUNTI FISSI, GLI SCOGLI SICURI DOVE AGGRAPPARSI, RESTANO..


Tutte le esperienze della vita, anche le peggiori, aiutano  ognuno di noi , nella grande avventura che è il crescere..in un mondo che forse ci vorrebbe eterni bambini, le esperienze vissute , invece  ci aiutano a guardarci dentro e a continuare il cammino verso una cima che, anche se apparentemente sconosciuta, è nostra oltre ogni ragionevole dubbio. Per me la vita è un pò come una salita in montagna, posso essere anche insieme a molti, ma la fatica, la soddisfazione di riuscire , sono solo miei e con loro mi confronto per continuare a camminare, o meglio a vivere. Chi mi vuole bene , sa cosa provo in questi momenti e  il dolore tremendo che mi ha preso, sa anche però che, nonostante le lacrime e il dolore, come in montagna dopo una caduta, riuscirò a rialzarmi e a guardare ancora il cammino davanti a me, senza dimenticare le bellezze della vita.
In questi giorni di prova, guardando dentro di me, ho scoperto che comunque nella mia vita, ci sono fortunatamente , alcuni punti fermi..ed è come essere su una parete, verticale, fredda e orrida, ma con un colpo d'occhio, vedere che gli appigli, anche se piccoli, anche se lontani, ti possono portare in cima, basta crederci e non lasciarsi andare.
Il primo punto fermo, il più importante è questo..
NONOSTANTE TUTTO, DIO C'E'e mi ama oltre ogni mio pensiero, senza guardare ai miei limiti, alle mie mancanze , ai miei vuoti d'amore. Certo,a volte i suoi disegni sono per me confusi e dolorosi, però credo che mi ami e che saprà darmi forza e consolazione..
Molti anni fa, ascoltando il mio cuore, ho fatto una scelta giusta, ho incontrato una donna unica e straordinaria. E' facile amarsi quando tutto va bene, ma quando succedono certe cose e molti ti voltano le spalle, ci vuole molto coraggio e amore a stare vicino a chi soffre, infatti io sono convinto che un peso portato in due risulta più lieve e leggero. Ammesso e non concesso che questa donna mi abbia tolto un pò di montagna e ribadisco non concesso, forse mi ha regalato moltissima vita..anzi sicuramente.
La montagna con le sue bellezze, sarà sempre nel mio cuore e nella mia mente e anche in questi attimi tremendi , i sogni di salite , mi aiutano ad asciugare qualche lacrima e a guardare il futuro in una luce più vivida e calda.
Nonostante tutto,  col mio brutto carattere, la mia povertà, so solo parlare di montagne a volte, magari la mia superbia e tutti i miei difetti, 
ho tantissimi amici che mi sopportano e mi vogliono bene ai quali se potessi donerei il mondo, anche se so che la loro è un'amicizia disinteressata e proprio per questo più preziosa, che sicuramente ,come il chiodo, piccolo ma robusto che spunta in parete, dove il pericolo di cadere è alto ,saprà darmi sicurezza per superare anche questi difficilissimi passaggi della mia vita.


Emiliano..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa