Google+ Followers

lunedì 1 maggio 2017

AUGURONI MARTA..16 Anni..


Non è facile fare il padre in questi tempi, in cui sembra logico e comodo scappare dalle responsabilità.. Poi se, come me, hai sempre vissuto in realtà prevalentemente maschili, con cinque fratelli e con un primogenito maschio, la questione si fa complicata.
Però cerco di mettercela tutta, magari facendo degli inevitabili sbagli o non capendo dove possa andare a parare la mia educazione.e di questo mi scuso..se fra molti anni,con una vita tua, magari costruita nonostante il tuo povero papà, penserai a questi momenti, non dimenticare mai l'impegno che ci ho sempre messo in questo difficile ruolo.
Ricordo il giorno che, inaspettata, in anticipo, sei arrivata, c'era un bel sole eppure nel giro di poco tempo si è messo a piovere come capita spesso nei giorni tipici di primavera.. e forse questo rappresenta per me il tuo essere così come sei, estrosa, aperta ma a volte molto testarda.Chissà da chi hai preso?? Mi ci ritrovo spesso in queste caratteristiche quando ti guardo da lontano per non sembrare troppo opprimente e credo che da te , sia ora che in futuro, avrò tante gioie e sicuramente qualche delusione che però insieme o solo magari con l'aiuto della tua intelligenza supereremo.
Marta , ti faccio tanti auguri per i tuoi 16 anni e sono felice tu cresca così, intelligente , curiosa di sapere e abbastanza rispettosa..l'unica cosa triste è che purtroppo aumentano anche i miei tanti anni e che sicuramente un giorno dovrò lasciarti, però ricordati sempre, non dimenticare mai , il bene che ti ho voluto e che ti vorrò sempre, il tuo arrivo in quel giorno di sole , anche se la pioggia , ha portato nel mio cuore, un immaginario ma bellissimo arcobaleno, al quale guardo spesso con la speranza che tu possa vivere nella gioia che meriti e nell'amore di chi ti è vicino e di chi te lo sarà in futuro..TANTI AUGURI..
tuo papà  Emiliano..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa