Google+ Followers

sabato 8 novembre 2014

UN MIO PERSONALE SFOGO..


Tutti voi che mi seguite, con costanza e pazienza, su questo blog,sapete che la montagna è, per me, oltre una fonte di gioia e soddisfazioni, se non una fuga onirica da questo mondo molto piatto e monotono, una passione che coltivo da molti anni..Credo che abbia cominciato a sognare i monti , già da quando molti che mi leggono non erano ancora nati..



A casa , nel tempo libero le mie letture sono prevalentemente di libri di montagna, a me piace conoscere i luoghi , la storia, quasi tutto dei posti che tanto mi attirano..Però ti devo confessare che
ultimamente sono un pò deluso del mio andare per monti con la passione che mi ha sempre dato enormi soddisfazioni..
A me piace portare in montagna le persone , se una volta godevo nel raggiungere le cime , oggi mi piace vedere la gioia negli occhi degli altri e se da una parte la cosa mi gusta, dall'altra mi attira un sacco di critiche dai soliti saccenti che le montagne le divorano..dicono che io porti in montagna cani e porci.. Il fatto è che io voglio che chi si fida e viene con me , abbia le mie stesse occasioni di vivere la montagna..anche a costo di prendere qualcuno sulle spalle..credo che sia per questo che , ad ogni escursione , aumentano gli amici soddisfatti..Però le critiche non mi risparmiano mai..


Io le critiche di solito le lascio stare, però qualcuna di queste mi fa veramente arrabbiare e qualche volta tentare dal non fare più niente..
Prima di passare  a quello che mi fa arrabbiare , devo fare un preambolo..io ultimamente in montagna ci vado molto poco..e la cosa non vuole essere una scusa o una giustificazione, ma nel mio stile di vita ci sono questioni che ad alcuni sembreranno stupide, a me no..
Se un amico fraterno , che viene sempre in montagna con me e da anni conosce ogni mio battito di cuore , ogni respiro, per problemi personali non può venire in montagna..io non ci vado, non mi piace..sarà stupido, sarà sbagliato, ma per me è così..


Qualcuno dice che sono diventato pigro, però ogni domenica mi alzo presto e vado a correre anche fino o sopra i venti km..quindi ..non credo proprio..
Ma  la critica che più mi ha fatto male e mi ha fatto togliere il saluto ad una persona è questa..
Mi sta sulle balle tua moglie perchè non ti manda mai in montagna..
A parte il fatto che in 25 anni mia moglie non mi ha mai detto di non andare in montagna , vorrei chiarire due o tre cose sulla mia vita..

Io adoro la montagna, però in casa , con la mia famiglia sto bene.anzi, molte volte , quando magari al rifugio contemplo un bellissimo tramonto, i miei cari mi mancano molto..lo so di essere stupido ma sono così , forse un pò fragile e melanconico...



quando mi sono sposato ho fatto una scelta seria e responsabile..dicendo si la mia vita è diventata la nostra vita.. Io non sono d'accordo con chi dice che da sposato fa la stessa vita che da giovane..io credo che forse non doveva fare una scelta tanto rischiosa..Se durante la settimana si lavora e ci si vede poco, forse alla domenica è anche bello trovarsi , fare cose insieme..parlare..( quante volte ci fermiamo a parlare coi nostri figli ?? ) e comunque in montagna si può andare lo stesso  ma senza che diventi un obbligo..


Queste non vogliono essere scuse o giustificazioni  al mio andare poco in montagna..anzi ultimamente..forse perchè  deluso, quel poco mi basta..però vorrei far capire che io e la mia Paola, abbiamo sempre cercato di fare tutto insieme..non avendo i nonni disponibili, i nostri figli li abbiamo ..o abbiamo cercato di crescerli noi..abbiamo fatto bene?? non lo sappiamo, ma dalle persone che hanno occasione di accostarli, lavoro , scuola, credo che la strada sia quella giusta..quello che interessa a noi , per loro, è seminare affinchè le persone che avranno vicine in un futuro , possano raccogliere frutti di bontà e buon cuore..



Scusami se ti ho stufato con queste mie paranoie..come ti dicevo non voglio giustificarmi, le montagne le amerò e frequenterò sempre , anche se a modo mio..però ti assicuro..molti di quelli che mi criticano, senza di me non sarebbero mai andati in montagna,te lo posso assicurare..infatti se avessi ragionato come loro, intendo sui cani e porci  probabilmente li avrei lasciati nel loro brodo..


Mi permetto solo una domanda ai soloni, a chi crede di sapere e fare tutto giusto..ma se fossero le nostre mogli che ogni domenica andassero in montagna e ci lasciassero pulizie e figli urlanti da accudire, saremmo così felici come devono essere loro , a casa ad aspettare gli eroi senza macchia e paura ???


Emiliano..

P.S. alla domanda finale  mi piacerebbe un tuo parere..

4 commenti:

  1. Ciao Emiliano. Non hai stufato, anzi le tue considerazioni sono molto intelligenti e serie. E deduco che la tua sia una famiglia unita. Se tu sei felice cosi, vai avanti cosi e non lasciarti influenzare da NESSUNO! Per me e diverso. Mio marito non va in montagna, gli piace vedere le foto ma non ci va. Ci andava da ragazzo col padre. Non so perche non ci va piu, mi sembra stanco, fa un lavoro pesante. Io l ho conosciuto quando ero nel pieno della montagna, ossia quando andavo da sola anche molto lontano in giornata, perfino 2000 Km andata e ritorno. Quindi lui sa della mia passione e sa che non posso vivere senza, e mi accetta cosi. Tu fai benissimo a portare cani e porci, lo faccio anch io ed e gioia purissima quando costoro si rendono conto della meraviglia. Quindi vai avanti cosi, convinto delle tue idee, non sbaglierai mai!!! Un saluto dall Austria! Paola

    RispondiElimina
  2. sono onorato dalla tua risposta..anche mia moglie sa che non posso vivere senza,infatti non mi ha mai detto niente, vallo a far capire a chi deve sempre metterci il naso..qualche volta però devo accontentare anche lei, infatti il 30 novembre andiamo a bolzano alla Thun e ai mercatini.. e ti dirò , non metterò gli scarponi, però sono felicissimo di andarci ..e specialmente con lei..

    RispondiElimina
  3. Sei molto generoso e intelligente, sono felice per tua moglie!

    RispondiElimina
  4. Moglie? Quale moglie? Non conosco il significato di questa parola. In ogni caso, sono contento di essere uno dei Cani e anche dei Porci. Ah ah ah.

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa