Google+ Followers

venerdì 30 gennaio 2015

VAI SEBA...e sono 22


qualcuno, stupidamente mi dice che, con te ho sbagliato tutto, che non sono un buon educatore, ma che ne sa, del tuo animo nobile, della tua sensibilità, del tuo avere un cuore generoso a volte oltre ogni logica.??
Cosa ne sa , delle nostre  escursioni, del nostro discutere sugli aspetti belli e brutti della vita, quando, calzati gli scarponi camminiamo per il mondo, per il nostro mondo, crescendo sempre più nella conoscenza di noi stessi..
Mi ricordo la tua faccia, la tua espressione cupa e preoccupata quando, sui ripidi sentieri del col Ombert, nonostante sanguinassi copiosamente , salivo stupido e imperterrito verso la cima..che spavento quel giorno, eri bianco come un cencio , da quando ho cominciato a rotolare sul ghiaione, fino a che non sono arrivato al sicuro in albergo..
Scusami Sebastiano, e grazie di aver capito, del resto lo hai sempre saputo che il tuo babbo è un pò matto..Matto di te, di voi che avete reso la mia vita una bella avventura, piena di sogni e di emozioni, ma anche di grandi soddisfazioni.. e in questi giorni , per me molto tristi, ho sentito, oltre a quello di molti altri, il tuo affetto esclusivo e la tua comprensione..se mi guardo indietro ripenso spesso a quelle sere in ospedale avevi otto anni,e io e te, abbiamo imparato a conoscerci e a provare a capirci..ti ho insegnato a giocare a scacchi , ma poi non ci ho giocato più, mi battevi ogni volta con mio essere impulsivo e poco riflessivo..Sebastiano auguri, peri tuoi 22 anni, per la tua vita, per i tuoi sogni..io ti auguro di avere la fortuna che ho avuto io con un figlio come te..e forse chi mi critica per come ti ho educato, dovrebbe ascoltare i molti che si complimentano con me, con noi, per come sai essere buono e maturo con le persone..magari sarà poca cosa, ma io , nel mio animo, con te ho provato, provo e proverò immense soddisfazioni.. e non tanto perchè hai tante doti , che naturalmente non ti mancano, ma per come sei e sai essere con tutti..
BUON COMPLEANNO SEBA..


il tuo papà..Emiliano..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa