Google+ Followers

venerdì 30 gennaio 2015

ALCUNI ANNI FA, SCRIVEVO QUESTI AUGURI PER UNA COPPIA DI AMICI, GENITORI DI PERSONE CHE CONSIDERO QUASI FRATELLI..Adesso, se ne sono andati insieme, in neanche 12 ore di distanza l'uno dall'altra..

A SANTE E ALLA SUA RINA
E sono cinquant'anni  e ...
vi volete bene ancora come il primo momento quando,
con poco in tasca, molti timori, ma tanto amore,
vi siete detti si, credendo nella vita insieme
che vi aspettava, scambiandovi con gioia
e con molta apprensione, le promesse di amore
eterno, felice e fedele.
Adesso che siamo in tanti e vi stiamo felicemente
intorno a fare festa con voi, figli, nipoti e amici,
non potete non andare, col ricordo, a quel
lontano ma indimenticabile giorno
in cui cominciava la vostra avventura
più bella e difficile.
Quante volte la mattina, davanti al primo caffè di ogni giorno, un pò di preoccupazione affiorava nei vostri pensieri, ma poi la casa cominciava a svegliarsi per i vari impegni della giornata e in un attimo arrivava sera e il meritato riposo per la stanchezza del vostro impegno a crescerci con amore,
come avete fatto sempre.
A noi non avete mai fatto mancare nulla,
ma il nostro grazie di figli va al vostro bellissimo
amore e al vostro esaltante, per noi giovani,
stare insieme.
E  per noi che vi abbiamo sempre amato e
vi ameremo per sempre, la nostra famiglia è
ancora oggi uno dei doni più belli che
 ci avete saputo fare.
E di questo, del vostro amore, del vostro esserci sempre vicini, anche quando tutti se ne erano andati,
del vostro farci credere, con l'esempio della bellezza
dell'amore, non sapremo mai dire
un grazie abbastanza grande.

 Emiliano..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa