Google+ Followers

lunedì 9 marzo 2015

SENSAZIONI ED EMOZIONI..le mie montagne..

se non sai  o non sei stato capace di starmi vicino e condividere il mio dolore, come puoi pensare di capire le mie piccole ma innumerevoli gioie che mi regala il mio andare in montagna ???



ormai è passata una settimana dalla bellissima gita, coi miei splendidi amici, all'alpe di Siusi e le sensazioni, le emozioni , come neve candida e soffice , si sono adagiate sulla mia anima, per tornare ogni sera col loro magico beneficio, ogni volta che il sonno non vuole dare ristoro e riposo al mio corpo stanco e al mio animo lacerato.. Attimi veloci ma intensi , che tornano alla mente come le onde che infrangendosi sulla riva , riportano alla terra ciò che il mare aveva portato lontano ..



Scendere dal rifugio, col Catinaccio, possente , ardito e massiccio, alle spalle e ammirare il Sassopiatto e il Sassolungo che, come una donna che vuole eccitarti, si mostrano poco alla volta, scoprendo ad ogni passo, un poco della loro eterea bellezza, fino al trionfo finale , con la visione dei due colossi, carichi di neve e ghiaccio , che sembrano un re e una regina pieni di argento oro e pietre preziose.



Gli amici..cosa sarei senza di loro, che nel camminare mi sanno stare vicino e con tanti che mi parlano di come conoscevano mio fratello, in un modo così garbato e dolce che più di una volta mi sono fermato quasi ad aspettare che uscisse da qualche curva sulla neve o da dietro  a qualche pino  carico di neve nel bosco per parlare ancora come quando eravamo ragazzi.



Ma forse la cosa che più mi ha emozionato, nonostante si fosse quasi in paradiso, sono stati gli occhi delle persone che erano con me a godere di tanta bellezza. Tutti ci si era alzati prestissimo , ma i panorami, lo stare insieme, la nostra amicizia, regalava ad ognuno un pizzico di luccichio e una volta tanto avevo la soddisfazione di vivere la montagna in un modo diverso, più vero. Magari il giorno dopo non ci si ricorderà più delle emozioni vissute, anche se dubito, però per un attimo e sfido chiunque a dimostrarmi il contrario, ognuno di noi si è sentito felicemente parte viva di un mondo fantastico, un mondo dove la roccia , la neve e l'azzurro del cielo danno un senso compiuto al vivere..che per me non è altro che cercare in noi e nel mondo..per me in particolare in montagna, il bello che aiuta a vivere meglio e a fare tesoro di ogni attimo indimenticabile, con tanti amici e in un paradiso , che però chiede ad ognuno di noi di essere protetto , perchè ne possa godere anche ci verrà dopo di noi..e lo possa amare quanto lo abbiamo amato e lo ameremo noi..



Emiliano..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa