Google+ Followers

sabato 6 novembre 2010

LA FELICITA'

tutti siamo sempre alla ricerca ossessiva della felicità,ma che felicità cerchiamo e sopratutto che tipo di felicità ci viene proposto???
Se penso alla gioia che mi viene tanto sbandierata ,cioè sesso soldi e altri surrogati del vivere,mi torna alla mente quando in riva al mare ,prendo un pugno di sabbia,aprendo la mano ,piano piano scivola via ,dando un piacevole e fugace benessere,ma alla fine cosa mi resta in mano??? Solo il vuoto più assoluto e se voglio ancora essere felice devo continuare all'infinito con questi giochetti...
Per me la felicità è altro,sono i tuoi figli che magari ti fanno arrabbiare ,però crescono con una loro e solo loro personalità,che spesso ,e per fortuna,non coincide con le tue aspirazioni..
E' far l'amore da sempre con la stessa donna ,col gusto di scoprire ,ogni volta,qualcosa di nuovo nel suo essere la persona che ti ha cambiato e in meglio la vita...
Essere felici è anche la stretta di mano dell'amico o amica che con te ha faticato,sudato e magari imprecato,per arrivare su di una cima dalla quale poi per forza dovrete scendere ,anche se sembra il paradiso ....Ma felicità è anche,per me,guardarsi la sera nello specchio dell'anima e constatare che anche oggi ,il dono della mia vita non è servito solo a me ,ma grazie ad un pò d'amore,è stato importante anche per chi mi è stato vicino..
E per concludere,per me felicità è accontentarsi di quello che si è o che si ha,senza però smettere di sognare un mondo migliore e cercare nel mio piccolo di dare un contributo a questo nuovo mondo...
EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa