Google+ Followers

mercoledì 5 gennaio 2011

A CHI CI HA DONATO IL CREATO CON LE SUE MERAVIGLIE

DOLCISSIMO SIGNORE

Tu sei per me la cima di ogni mia salita,
lo scoglio sicuro dove riposare
le stanche membra, intorpidite dalla faticosa lotta
contro gli uragani
che la vita qualche volta sa presentare.
Sei colui che, anche oggi, mi ha fatto vivere
momenti indimenticabili.
Ho ascoltato nel silenzio il fruscio degli alberi,
mossi da una brezza continua e leggera
come le nuvole all’orizzonte.
Ho seguito il primo volo degli uccelli, in questo terso mattino,
verso il sole che sorgeva
a colorare a tinte lievi ogni cosa.
Ho visto i fiori di ogni profumo e colore alzare la testa,
come a guardare il risvegliarsi del mondo
dopo il riposo notturno.
Ho sentito il mio cuore emozionarsi per dirti grazie
per ogni passo che facevo verso il realizzarsi
di questo nuovo e bellissimo sogno.
Ho capito che l’amicizia che mi lega
a questi nostri fratelli è sempre più forte e duratura
e che il bello che apprezzo in queste salite,
non è che un piccolo anticipo di quello
che mi donerai per sempre.
Signore, grazie per avermi fatto vivere
intensamente e per avermi amato anche oggi.
AMEN

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa