Google+ Followers

martedì 18 gennaio 2011

Roberta ..al lago Antermoia

mi sembra di vederti,o forse mi piace immaginarti...
Sei seduta sulla riva,aspra e desolata,stranamente solitaria,di questo lago che ami tanto...e ti riempi di emozioni contrastanti..
Davanti a te la montagna,imponente,gioca con le nuvole e le fa passare,poco alla volta,come un semaforo,per cui ,la luce,irradiata dall'amico sole cambia continuamente regalando squarci unici da fiaba...
Le nubi sbarazzine sembrano i tuoi pensieri,sempre in lotta,ma spesso vincenti,con la logica dominante e inutile di questo triste mondo..
Le onde ,mosse da una leggera brezza,disegnano linee che si perdono subito nello schiumare cattivo della riva e vedendole pensi a come hai saputo amare e a come ti hanno ricambiato...adesso si è fatto freddo ed è ora di ritornare ma l'occhio vede un fiorellino giallo insieme ad altri già appassiti..sembra proprio che lui voglia tenere la testa alta per farsi notare e per dirti che non conta tanto il perchè si vive ma la cosa più importante è ,nel grande mare della vita ,avere sempre fissa davanti ,la gioiosa riva dell'approdo..e noin farsi sviare dalle false mete ,perchè se sai amare e hai capito ,non puoi sbagliare e allora sarà solo gioia e bellezza per sempre...
EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa