Google+ Followers

domenica 24 marzo 2013

LE MIE PASSIONI...



Come sapete tutti, voi che mi seguite fedelmente sul blog o su facebook, io sono malato di montagna, mi piace scrivere, anche se forse a volte sarebbe meglio evitare...ma ho anche altri interessi e passioni...stendiamo un pietoso velo sul fatto che mi piacciano le donne...( anche se resto felicemente fedele alla mia ) e qualche volta esageri con troppa malizia...Anche sul fatto che sia quasi sfegatato tifoso dell'inter , penso che non valga la pena..
Una mia passione che pochi conoscono è il collezionare francobolli e monete, una gioia che mi ha passato il mio papà..il mio campo preferito è quello del vaticano, stari ore ad ammirare i disegni colorati sui francobolli oppure le incisioni sempre stupende sulle monete...spesso in pochi centimetri quadrati ci sono vere opere d'arte riprodotte alla perfezione, oppure vere e proprie lezioni di teologia...
Ma un interesse che mi segue da sempre è il leggere romanzi , di qualsiasi tipo e lunghezza...
Un libro mi regala la possibilità di vivere , con la mente , avventure fantastiche ed emozionanti...sai quante volte devo finire un capitolo  per riuscire a dormire...
Il mio autore preferito è un gallese, KEN FOLLET di cui ho letto tutti i libri e veramente è uno dei pochi che mi colpisce ogni volta..
Adesso sto leggendo il secondo libro della trilogia e ne sono affascinato..
La storia , lunghissima e varia , segue la vita familiare di 5 nuclei di persone , che vivono la guerra , prima quella del 1518 , poi quella contro il nazismo, con tutti gli orrori e le poche gioie che la vita regala in queste situazioni...

Lo so che sbaglio, però ogni libro di Follet mi obbliga dopo le prime 100 pagine, a leggere la fine, perchè io mi affeziono ai personaggi e soffro con loro...quante volte al lavoro , mentre picchio col martello penso a quello che stanno vivendo i miei eroi....
C'è un'unica osservazione che se potessi farei a Follet...sono quasi 1000 pagine per libro, bellissime e alcune veramente commoventi, addirittura a volte mi vengono le lacrime...però ci sono quasi tutti i condizionali sbagliati  eppure la mondadori gli mette a disposizione moltissimi traduttori...
E' una piccola pecca nella bellezza delle storie, ma leggere se farebbe se avrebbe, mi fa un pò arricciare il naso...COMUNQUE SE VOLETE LEGGERE DEI BEI LIBRI, PROVATE...PER ME IL GALLESE E' IL MIGLIORE...e fate conto cheio leggo molti libri...CREDO UNO A SETTIMANA...
Sarà per questo che ho molta fantasia???


Emiliano

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa