Google+ Followers

giovedì 28 agosto 2014

PENSIERI E SOGNI IN LIBERTA'..


mi piace immaginare,
oppure ricordare ,con i miei amici di montagna,il tenue tepore di un bivacco ,che poi tenue tepore non è mai,anzi , è sempre un aspettare, col freddo a volte tormentoso, o con la noia del non poter fare niente, che  la luce torni a dare vita allo spettacolare mondo che ci circonda..E con la luna che alta e silenziosa quasi si può toccare,così grande,bella e coinvolgente che ti passa perfino la voglia di dormire,è un continuo far correre i pensieri  come cavalli selvaggi e liberi in una immensa prateria..E spesso  il  pensiero che,complice l'atmosfera così intima,corre a casa,vicino a chi ti ama e che magari la sta guardando , immensa e solitaria nel cielo  con un pò di preoccupazione per te e per i tuoi amici...
Mi sembra, nei sogni, di vedermi camminare velocemente per le vie della città,con la famiglia o con gli amici,guardare con noia e distrattamente le vetrine dei negozi,per alzare gli occhi,verso l'azzurro del cielo,cercando di capire se quella nuvola così strana,è sopra o sotto le quote che io amo in montagna..
In valle quella nuvola prometterebbe neve,ma qui,in questo moderno e caotico via vai,chi vuoi che faccia a caso ad una nuvola anche se originale e bellissima??
Mi sembra di ascoltare i miei discorsi ,noiosi e inutili per i profani,per chi sa vedere solo il mare ed in un certo modo, ma carichi di significato per chi sa parlare ,a ragion veduta,di strapiombi, placche,crepacci e cime bellissime, se potessi guardarci da fuori ,vedrei negli occhi ,miei e di chi ascolta e parla,un luccichio a me molto caro e conosciuto,il desiderio di lasciare tutto e correre dove ci si sente ,per una volta veramente vivi...
Mi sembra di sentire la mia e loro ansia,il nostro desiderio di vera libertà e di cielo,quando mi vedo guardare una parete di roccia ed immaginare fantastiche ed uniche linee che portano in cima...
A volta vorrei capire la ritrosia che viene spesso nel raccontare il nostro paradiso terrestre,specialmente a persone che sappiamo benissimo non capiranno,oppure l'ansia, a volte incontenibile di raccontare a tutti il  senso bello e speciale della nostra vita...
E' soprattutto vorrei capire perchè,il salire montagne,mi fa così felice e regala un senso compiuto alla mia altrimenti grigia e monotona vita..????

Emiliano

1 commento:

  1. Ti poni le domande e ti rispondi da solo? L'hai detto, grigia e monotona, percui, evasione dalle frustrazioni e senso di libertà di pensiero e dello spirito.Ciao Emi.

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa