Google+ Followers

domenica 10 ottobre 2010

MA CHI PUO' GIUDICARE LA NOSTRA VITA?

parlando con qualcuna di voi,care amiche, ho notato in molte,una sfiducia nei propri mezzi,nelle proprie capacità,che mi lascia un pò triste..
Se anche a qualcuno è andata male una storia o varie storie d'amore,non sempre è colpa sua e se anche fosse,ci vuole sempre la capacità,come in montagna,di rialzarsi e di ricominciare..
Io ho sempre pensato,magari a torto,che chi non mi ama,non mi merita e quindi ci perde lui...( o lei )
E poi chi ci attacca la nostra autostima che diritto ha per giudicare la nostra vita ..non sarebbe meglio che i nostri amici ,invece di criticarci,ci stessero più vicino??
Io ho conosciuto personalmente una o due amiche che hanno alle spalle un amore finito ed ho trovato che spesso le conseguenze sono preoccupanti perchè l'amore tradito è difficile da guarire e si instaura un meccanismo di perdita di fiducia tragico...tutte balle le persone si devono giudicare dal loro essere nel mondo a testa alta,magari crescendoi da sole figli che danno molta soddisfazione,proprio perchè seguiti molto nonostante tutto..
CARE AMICHE E AMICI L' AMORE TRADITO NON VI DEVE SCORAGGIARE ,ANZI VI DEVE SPRONARE AD ESSERE PIU' ATTENTE E FIDUCIOSE E CREDETEMI ,IL CUORE CHGE AVETE VI AIUTERA' A TROVARE PRIMA O POI, IL SENSO VERO E PIENO DELLA VOSTRA VITA...
EMILIANO..umilmente vostro amico..spero

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa