Google+ Followers

venerdì 3 maggio 2013

L' ETA' PER LA MONTAGNA...

A volte , nei momenti forse un pò tristi, dentro di me , mi chiedo se non sono troppo vecchio per amare ancora la montagna in un certo modo...
A parte che in certi giorni , in cui la mia anima è graffiata da dolori lancinanti e difficili da superare , è per la vita che mi sento vecchio e forse il fatto di andare in montagna mi aiuta a superare gli ostacoli e a intravedere la cima di tutte le difficolta'..
Ma forse per la montagna sarò vecchio quando i miei sogni , saranno meno importanti dei miei ricordi..
quando la parete non sarà più un  richiamo irresistibile che ti fa perdere il sonno , ma solo una mera indicazione geografica..quando il panorama che vedo coi piedi ben saldi in vetta , sarà noiosamente uguale alle immagini  che passa continuamente la televisione...quando non avrò più la capacità di fare illuminare gli occhi a chi viene in cima con me , o fargli sgorgare una lacrima...
Quando...ma per ora è troppo presto, ci sentiamo fra un bel pò di anni..


quello davanti in maglietta bianca sono io..


                        Emiliano

2 commenti:

  1. le pareti non invecchiano,noi si!solo l'acqua e il vento le scalfiscono rendendole più liscie e difficili da ascendere.Sono li che ci aspettano,meravigliose e terribili...loro hanno tempo,noi no!spara i tuoi ultimi colpi "vecio" e raggiungi ancora quel posto dove solo le aquile fanno il nido.
    skywalker

    RispondiElimina
  2. Quello sotto in jeans e l'imbrago rosso invece sono io.

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa