Google+ Followers

venerdì 11 giugno 2010

A TUTTE LE DONNE

Nel corso della storia considerato malvagia ,strana oppure una nullità,
ti hanno relegata al focolare,ad accontentare il tuo uomo
a crescere i figli e a prepararli per la guerra
ignorando i tuoi sentimenti e le tue necessità.
Ti hanno abituata ad obbedire,a stare zitta e a sopportare e
Per chi non si adeguava hanno creato per molte i conventi,per alcune i bordelli
E per qualche sfortunata anche i roghi….
Ancora oggi,troppo spesso ,non capiamo o fingiamo di non capire
Che la donna è prima di tutto una persona da rispettare e la usiamo
Per le nostre egoistiche pretese e per i nostri porci comodi.
Diamo per scontato e pretendiamo ,tutto quello che lei fa,
la lasciamo spesso sola nella cura dei figli,nei lavori in casa
e se lavora non rende quanto noi..
quante volte non riusciamo a capacitarci che il nostro episodico
ardore amoroso non sia corrisposto noi che ci crediamo
( e siamo in molti ) i migliori amatori che potrebbero capitare….
Penso che il tempo che mi rimane da vivere,non possa bastare
Per scusarmi e per rimediare alle mie mancanze nei vostri confronti,
però vi chiedo di credere,che ogni giorno,sforzandomi sempre di più
per capire,crescerà nei vostri confronti,un sentimento di gioia e di
gratitudine,convinto che,nonostante io possa anche essere ,ma non
lo sono,il migliore uomo al mondo,quello che più vi fa stare bene,
senza una donna che mi sta vicino,mi giudica e mi sprona
non varrei proprio niente..e forse questa è la cosa che è più
importante..l’uomo,qualsiasi uomo senza la presenza ,pur nelle
diverse forme,di una donna,vale poco o niente…

Emiliano

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa