Google+ Followers

mercoledì 14 luglio 2010

LO STARE INSIEME DEI PRIGIONIERI DEI SOGNI...IL PERCHE'

ORA, SPIEGHIAMO LA SCELTA DI CHIAMARCI “PRIGIONIERI DEI SOGNI”…
L’idea è venuta a Charlie guardando le vie di arrampicata nelle GRIGNE. Una di queste,
di elevata difficoltà, porta come nome “PRIGIONIERI DEI SOGNI”, che calza a pennello
con il nostro stile di andare in montagna.
Noi ci sentiamo prigionieri della gioia di vivere, perché crediamo che fare molta fatica
per raggiungere una vetta o un rifugio non sia tempo perso, (se non inutile e pericoloso
come qualcuno pensa!!!), ma possa dare ancora un senso a questa vita così frenetica,
dove ciò che conta sono altri valori: SOLDI, POTERE, COMODITÀ ed altri IDEALI
ARTIFICIALI che ci vengono proposti quotidianamente.
Per questo ci chiediamo:”SE GLI ALTRI SCELGONO QUESTO TIPO DI VITA COSÌ BELLA E
GRATIFICANTE, PERCHÉ CI SONO ANCORA MOLTE PERSONE INFELICI?”.
PROVATE A PENSARE!!!!!!!!
La persona che decide di unirsi a noi, oppure che incontriamo durante le nostre salite,
non è un rivale, ma una risorsa ed anche se non tiene il passo della GUIDA (cosa
praticamente IMPOSSIBILE!!!) pazienza, può sempre accodarsi con i vecchi (Giuseppe- la
seconda Guidaaa e Nino!!!),o dare il meglio di sé a tavola (siamo tutti delle OTTIME
FORCHETTE!!!).
Nelle nostre gite, l’orizzonte cambia in continuazione e ognuno di noi è accettato nella
sua semplicità (tanto l’unico BRAVO, EDUCATO, insomma PERFETTO, è la GUIDA, che ci
fa sentire tutti PROVETTI SESTOGRADISTI, anche dopo aver raggiunto solo un semplice
rifugio).
SE VUOI SAPERNE DI PIÙ CONTATTACI…POTRESTI ESSERE UNO DI NOI E CONDIVIDERE
QUALCHE BELLA E GRATIFICANTE SALITA!!!!!!!!!!!!!
LA GUIDA
(a nome di tutti i componenti del gruppo)

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa