Google+ Followers

sabato 25 giugno 2011

AL NOSTRO PIU' GRANDE AMICO...

Aiutami ,grande amico ,ad essere più vicino a quello che vuoi che io sia..
Fammi capire che quello che conta con te,per essere alla tua sequela , non è tanto pregarti ,ma amare le persone che nel tuo oscuro ma vivificante disegno ,mi hai posto vicino..
Fammi capire che è inutile riempirmi la bocca di belle parole, se poi chi mi avvicina ,non vede ,nella mia vita ,la felicità del tuo amore...
Accetta che nel mio incerto camminare ,con tutti i miei tanti difetti,in questa bellissima avventura che è la vita , qualche volta ,ti senta lontano ,ma non perchè mi abbandoni ,ma perchè sbagliando ,voglio provare il gusto della vita senza il tuo amore di padre....Dammi la forza di esserti testimone e rendimi mansueto alla tua parola ,affinchè ,chi mi incontra sulle strade del mondo ,possa ,grazie alla mia imperfetta testimonianza del tuo infinito amore , avvicinarsi a te ed amarti come ti cerco di amare io...
Perdonami le mie cadute e se ti amo e prego poco,accetta ,come segno di devozione ,le azioni che cerco di fare meglio e che mi danno più felicità , il mio salire montagne per dare un senso compiuto e vero alla mia vita...e quando porrò i piedi su qualche cima ,accetta la mia fatica come un canto di lode verso di te che donandomi queste montagne mi hai regalato un modo stupendo di vivere la vita ....
AMEN

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa