Google+ Followers

venerdì 17 giugno 2011

LA MIA MONTAGNA

sono anni che vado in montagna ,con alterne fortune ma con molte soddisfazioni da parte mia..
Mi ha accompagnato ,questa passione per quasi tutta la mia vita e mi ha aiutato a vivere meglio e con più gusto.
Solo in alcuni casi la montagna non mi ha dato quello che cercavo ,quando il salire cime era fonte di divisione e non di amicizia..
Le volte che lasciavo da parte alcuni amici perchè non li ritenevo alla mia altezza,le volte che in montagna volevo fuggire da un mondo che non sentivo più mio,le volte in cui discutevo con la mia famiglia solo per togliermi uno sfizio che poi si rivelava stupido perchè non supportato dalla passione..e appunto fonte di divisione..Adesso non mi sento più migliore perchè salgo montagne e non cerco di affermarmi col mio io esclusivo,ma cerco di trovare negli occhi di chi viene con me ,la gioia del contatto con la natura....Ultimamente il mio salire è uno scendere sempre di più in me stesso e chi mi vede ritornare felice ,a differenza di molte volte passate.poi cerca di vivere con me le stesse sensazioni uniche ed esaltanti..

EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa