Google+ Followers

giovedì 13 settembre 2012

PERCHE' RACCONTARE A CHI NON VUOLE CAPIRE???

quest'anno non ho molta voglia di raccontare, a chi mi sta vicino, la settimana che ho appena passato nel mio paradiso..Chi mi conosce sa , solo guardandomi negli occhi , che sono felice perchè ho potuto  guardare in faccia il sole e dare del tu al vento...poi sono sceso , ma per interminabili attimi mi sono sentito un uomo vivo.Cosa potrei raccontare ??? Loro hanno tutte le certezze e le soluzioni in tasca, mentre io mi metto in gioco perchè so che c'è poco di vero nel mio vivere quotidiano..
Potrei narrare del ghiaione del Costabella, a venti minuti dalla cima ,di quando facevo un passo avanti e tornavo indietro di due e allora ho guardato negli occhi mio figlio e vi ho letto la paura e l'indecisione di quei momenti e mi sono accorto che la sua paura era anche la mia , però il mio stupido orgoglio non me lo faceva capire...Comunque ho scelto, sono tornato indietro ..IL BRAVO ALPINISTA  E' COLUI CHE PORTA A CASA LA PELLE.. anche se so che l'anno prossimo ci riprovo e quel dannato ghiaione dovrà cedere prima o poi..
Oppure l'emozione dei baci da quella signora ammalata . che voleva ringraziarmi per il fiore che le avevo colto in cima a quei monti che amava tanto ma che non poteva più salire..
O l'abbraccio travolgente e forte , nonostante l'età di quel signore di Firenze che da anni dialoga con me su itinerari e bellissime salite..stavolta le lacrime non sono state solo quelle di mia figlia nei momenti dei saluti..
E il dialogo , ora ciarliero , ora silenzioso con mio figlio , che salendo con me le montagne , si tuffa e si rilassa nelle bellezze della natura...
Potrei raccontare della fatica , della fame , della sete, ma anche della gioia profonda di riuscire a realizzare un sogno, ma credo non capirebbero , i sogni sono per gli illusi e non servono a crescere nella società moderna..Però quando guardo l'azzurro del cielo, mi tornano in mente gli attimi in cui, io , piccolo uomo , coltivo e realizzo un  grande sogno, anche se all'apparenza inutile..
E MI SENTO FELICISSIMO..


EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa