Google+ Followers

giovedì 1 maggio 2014

UNA MIA ..FORSE ILLUSIONE..MA CHI AMA, HA OCCHI DIVERSI..

LO SGUARDO DELL'INNAMORATO
                  


non è uguale il modo di guardare il mare ,di una qualsiasi persona,magari capitata per caso, e di un uomo che per una vita con l'immensa distesa azzurra ha vissuto ogni attimo della sua vita...
Uno semplicemente guarda,
 l'altro , quello che vede con gli occhi del cuore , ammira e nella sua mente sogna..


Per lui,le increspature bianche leggere sull'acqua segno di leggere onde , sono come note di uno spartito che solo lui può capire e suonare..lo spartito della sinfonia più bella al mondo, la natura che parla..
 La sua faccia resa nera dal sole di infinite traversate
vaga assorta fino all'orizzonte e nessuno sa cosa si possano dire lui e l'immenso mare..Lui e il suo amore infinito per l'avventura , per il suo anelito di lasciare le certezze della terra  per andare al largo verso l'affascinante ed ignoto...che però sapranno dare un sapore più vero alla vita..


Anche in montagna ,c'è chi guarda e magari si gode lo spettacolo ,sempre entusiasmante,delle rocce o dei ghiacciai nel loro bianco e infinito candore, che sfidano il cielo,ma finito il primo attimo di beatitudine,è già pronto a passare ad un altro spettacolo che la montagna non disdegna mai di dare..


E' un pò come andare a letto con una donna occasionale, può essere bellissimo, anche sublime , ma finito tutto, l'attimo di estasi, ci si domanda cosa  si cercava in quel minuto di amore fugace e passeggero..

Io credo che chi ama ed ha lo sguardo dell'innamorato, non segua  la cultura dell'effimero tanto in voga oggi..
Infatti  l'uomo di montagna ,come un amante che ammira il profilo tanto caro della propria donna,sa vedere nelle rughe ,nei sassi,nelle nuvole che disegnano spesso fantastici scenari,i segni che solo l'uomo esperto sa vedere..I segni che solo un cuore allenato a meravigliarsi del bello , sa cogliere in profondità e verità..


Riesce a capire dove si possa passare col minimo pericolo e immagina linee fantastiche di salita che solo lui e pochi altri possono vedere..per chi lo guarda sembra un asceta , un uomo che si perde nel nulla..nel vagheggiare posti lontanissimi , freddi ed insidiosi.. ma lui sa che ogni montagna sa parlare come una madre che insegna ai propri figli al cuore di chi la ama...


Forse in ogni campo e attività della vita ,bisognerebbe imparare,non a guardare e basta ma a saper vedere ,con uno sguardo diverso, forse un  pò meno cinico , e sicuramente meno realista..perchè  di solito la ricchezza del cuore non è mai ricchezza come la intende il mondo in cui viviamo,il creato con la sua unicità e fragilità che ,nonostante a noi spesso sfugga ci sa sempre stupire..e ci riempie il cuore..

EMILIANO...

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa