Google+ Followers

lunedì 27 dicembre 2010

LA NEVE IN AGOSTO

io non ho mai dato retta molto a certe dicerie che affermano che i valligiani non sbagliano mai le previsioni del tempo,perchè molte volte fidarmi dei consigli degli esperti mi ha fregato,però oggi devo ammettere che forse non è poi così falso quello che i valligiani dicono quando pronosticano il tempo..Stavo facendo colazione e il cielo era splendido ,a parte qualche striatura dietro il Larsec e avevo deciso di portare Seba e la mia nuova e cara amica Evelina,in un posto che io ritengo magico e che mi dà sempre immense soddisfazioni ed emozioni particolari..il lago Antermoia,splendido ed originale specchio d'acqua in un lembo di terra che sembra più luna e per questo particolare stupendo da vedere..la Claudia,la signora dell'albergo cima 11 mi dice,guardando il cielo,che qualcuno beccherà la neve,io sorrido e guardo il Sassolungo pensando che con questo sole ,forse in cima a quella stupenda montagna nevicherà ,ma non sul Catinaccio..
Pia illusione,dopo la partenza da Gardeccia col sole ,e anche caldo,la neve ci coglie verso il rif.Principe,con raffiche di vento e nevischio tanto gelate quanto fastidiose..Come al solito io non ho nè guanti nè cuffia e a differenza di Seba ed Eve,da alpinista Esperto,??? rischio di congelare con le mani doloranti e le orecchie che si staccano da freddo..Fortuna vuole che io ,per fare il pirla ,porti nello zaino ,lo sciarpone dell'inter che legato a mò di bandana mi salva almeno la fronte e le orecchie e mi porta ,piano piano,facendo molta attenzione a salire al p.sso Antermoia e a scendere verso il vallone ,che col vento forte sembra ancora più inospitale..e finalmente arriviamo al lago e al rif.dove un buon caffè ci ristora un pò..Finalmente nel pomeriggio torna il sole e cala il vento per cui la discesa per la valle Udai ,fino a Mazzin ,ci regala panorami e scorci sorprendenti...Ringrazio e mi scuso con Eve e mio figlio Seba ,ma la prossima volta Claudia sarà più ascoltata anche da un testone come me...
EMILIANO

1 commento:

  1. Ciao Emiliano , come ben hai scritto e mi hai raccontato di persona andare in montagna senza una minima attrezzatura (guanti cuffia ed impermeabile) e' un po' da incoscnti , ma grazie alla tua fede calcistica ti sei salvato da una brutta situazione.L'inter oltre a scaldare il cuore scalda anche le orecchie.
    Ciao Luca

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa