Google+ Followers

sabato 25 agosto 2012

L' AMORE PER LA NATURA NON DEVE MAI FINIRE...




DOVE SONO I MIEI SOGNI ???
COSA NE HO FATTO DEGLI IDEALI GIOVANILI  ???
Vedete l'ansa di questo fiume ???  Una  volta  la vegetazione era ricca di alberi , di fiori  e noi bambini , con gli occhi sognanti e luccicanti per la gioia , venivamo  sulle rive , coi piedi nell'acqua  a guardare il volo  delle anatre  che sembravano giocare sul pelo del fiume , a bagnarsi a vicenda...
Adesso è tutto brullo, le carpe che riempivano  le buche sulla spiaggia , sono solo un pallido ricordo di quando non avevamo ancora messo mano , noi uomini , con la  nostra sete inestinguibile di soldi e potere , in questo angolo di paradiso..
MA IO DOVE ERO  QUANDO I  MIEI SIMILI  ROVINAVANO IL PARADISO  ???


E questi campi , giallastri e secchi, con l'erba che stenta ad uscire , una volta erano coltivati a frumento che in giugno colorava d'oro le campagne, coi campi  imperlati dal rosso dei papaveri e le spighe che si alzavano ritte e feconde verso il  caldo del sole...Io piccolino , coglievo una spiga e con le dita prendevo i chicchi che mangiavo masticando con voracità..
Adesso invece troppo  grano ne abbassa il prezzo ed è meglio far marcire malinconicamente i campi  con erbacce e colture che non sono nostre..ma che rendono di più..
MA IO DOVE ERO  QUANDO I MIEI SIMILI  ROVINAVANO IL PARADISO  ???


Il mio augurio per voi è che , nonostante tutto non vi stanchiate mai di guardare il cielo , che , anche se non sarà pulito come una volta , mantiene l'azzurro rilassante e incoraggiante di sempre.. e se nella frenesia della vita , vi capita di distrarvi e di perdervi  nel rosso acceso e vivo di un  accecante tramonto, lasciando per un attimo da parte tutte le preoccupazioni e i problemi, è segno che forse nel vostro cuore , c'è ancora una fiammella di speranza , che però dovete coltivare , per rendere migliore il mondo e per non pentirvi , come me, dei sogni e degli ideali  non realizzati...

Emiliano

1 commento:

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa