Google+ Followers

giovedì 9 agosto 2012

UN MIO SOGNO RICORRENTE...




la cresta , come un filo leggero e lucente che sembra promettere emozioni  senza  fine, si insinua vertiginosa e invitante , verso quello che sembra un muro di rocce tagliate da una fessura giallastra dove il mio coraggio , dovrà fare a pugni con la mia prudenza  per decidere se andare avanti  verso la luce della vetta che da qui  si vede appena , o se  triste e sconfitto scendere verso la normalità della vita quotidiana  dove  il primo pensiero al mattino,mentre tristemente e senza entusiasmo mi porto stancamente al lavoro è che venga presto sera per  condividere con chi mi ama , nel caldo della nostra casa, la dolce ma spesso noiosa prigionia del vivere moderno..
Il  vento che mi soffia in faccia fredde raffiche  di aria ( che però io trovo coinvolgenti nel farmi sentire
vivo, )sembra  volermi  scoraggiare....perchè tu , piccolo e inutile  uomo , vuoi giocarti la vita, forse la cosa più preziosa , sull'inutilità di queste immense montagne???


La vita...ma che vita ci può essere senza sogni, senza  panorami da poter guardare in modi che non molti capirebbero e condividerebbero??? Che senso avrebbe il mio faticare  come persona  a detta di tutti responsabile, se non avessi  occasione qualche volta  , di lasciare da parte i calcoli e la prudenza e di lanciare  la mia vita  sul tavolo verde dell'esistenza , come se fossero due dadi dai quali mi aspetto un responso favorevole ?''?
A volte  mi chiedo  cosa pensano le persone che ho vicine e che penso mi amino, di queste mie scelte perchè non vorrei dare loro un così grande dolore, però se per sentirmi vivo e felice , qualche volta  devo venire a patti col pericolo di morte.. e finora mi è andata bene ,  vuol dire che per essere  vero , devo guardare in faccia e bene , tutte le sfumature del vivere e , stando attento ,scegliere quelle che mi realizzano come uomo e mi fanno sentire una persona...
Mi sono svegliato di soprassalto, forse ho cenato pesante ed ho fatto un brutto sogno..MA SAREI CAPACE VERAMENTE  E  CON  SINCERITA'  DI CONSIDERAZIONI  COSI'   TRAGICHE  MA IN  MOLTI CASI COSI' VERE ???

da primo su un diedro alla TORRE ROMANA alle 5 torri di cortina..



 EMILIANO...

1 commento:

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa