Google+ Followers

martedì 14 agosto 2012

UN MIO GRANDE DIFETTO, NON SO FARE SILENZIO...


                             

                           IL SILENZIO
il posto dove nascono e crescono i sogni più belli..
viviamo  in un mondo che ha un pò cancellato il silenzio, coi suo valori , la sua bellezza e il suo impegnativo realizzarsi, per far posto , sempre più spesso ad un inutile e dannoso ciarlare che non porta niente se non l'appannaggio delle anime..
Anche io , molte volte dico tante cose , che però , hanno poco senso , forse se ascoltassi di più il parlare , muto ma ricchissimo del mio cuore e mi ponessi all'ascolto degli altri ,creando un dialogo , anche muto , fatto di espressioni e di sguardi, ne migliorerebbe l'intesa con le persone che ho vicino..
Quante volte , col mio parlare , evito erroneamente di ascoltare..e non è forse una forma di superbia un monologo triste e inutile solo con me??
Ma io amo anche il silenzio della bellezza che mi regala la cima di un monte, quando dentro di me ...che sto zitto , tutto parla , anzi urla la voglia di vivere in questo mondo forse imperfetto ma bellissimo..
Oppure sulla riva del mare, ascoltando con gli orecchi del cuore , il lieve e continuo sciabordio delle onde che da millenni sembrano voler accarezzare la terra per renderla più feconda  e col rumore dolcissimo , come una nenia per far dormire i piccoli, mi porta , coi miei pensieri , verso mondi lontani e bellissimi...
Amo il silenzio , perchè le parole sarebbero inutili , dopo aver fatto all'amore , quando uno sguardo , un'espressione , valgono più di mille parole e sembrano invitare ad essere in pace con se stessi e col mondo..
Mi piace il piacevole stare zitto  delle salite dure e lunghe in montagna, quando il  fiato serve solo a pescare aria dai polmoni affaticati  per farmi camminare e il mio parlare è tutto nella mente, intercalato dai battiti furiosi del cuore , che mi sento bruciante come una spada , fino nel cervello..
Amo il silenzio , però non so stare zitto e questa è forse la cosa nel mio carattere che più mi turba, perchè mi domando  quante volte , col mio parlare , quelli vicini a me si sono sentiti ignorati e delusi.. e per questo chiedo loro perdono, con l'augurio che il silenzio dell'alba e quello della veglia prima del riposo ,possano diventare miei compagni di vita sempre di più..



Emiliano

1 commento:

  1. bellissime parole. e come hai ragione a dire che a volte bisognerebbe str zitti..se tu guardi sulla mia pagina dove scrivi interessi letture e via dicendo alla voce che chiede quale frase ti rappresenta; io ho scritto le parole sono d argento ma il silenzio è d oro. questa è un amassima che mi ha insegnato mia mamma e la porto sempre con me.. queste parole hanno un valore inestimabile perche si capisce veramente quando bisogna parlare o stare zitti..cioa giovanna

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa