Google+ Followers

giovedì 30 agosto 2012


I CERCATORI DI STELLE..e conquistatori dell'inutile..

ci sarà qualcosa ,che mi fa alzare la mattina ,quando è ancora buio e quasi tutti riposano nel sonno più bello,per seguire il primo raggio di sole che indorandola mi sembra indicare la via??'
Ci sarà un senso nel mio respirare pesantemente come un mantice ,su  pendii o roccette infinite,fino a farmi maledire il gesto inconsulto di alzarmi e lasciare il letto caldo e accogliente??
Perchè con tutto il bello che posso avere comodamente ,mi vado sempre a cacciare in queste situazioni che a volte mi fanno dubitare della mia intelligenza ???
E' vero che la vita è fatica,ma andarsela proprio a cercare??
Eppure ,penso che non sarei felice con la monotonia e il piatto della vita moderna.
Considerato solo come un numero che produce,e magari anche poco, mi sento vivo,coi riflessi dell'alba sulla faccia madida di sudore,con le mani sanguinanti ,con le gambe stanche per il tanto camminare,col cuore che batte all'impazzata ,ma con un senso vero alla vita...
Sarà banale ,ma io amo sentire nelle narici ,il profumo dei fiori mischiato a quello della mia fatica,mi piace guardare il loro alzare la testa ,coperta di colori sgargianti,per porgere un saluto a chi ha fatto la fatica di salire e si è messo in gioco ,solo per vederli sbocciare..
Sarò un illuso ,un idealista,ma le stelle sulle montagne ,per me sono più luminose e belle .. e gli amici che condividono con me la fatica ,sono rimaste per sempre nel mio cuore,insiame ai momenti indimenticabili vissuti a cercare un altro modo ,più profondo e vero di vivere...
EMILIANO...

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa