Google+ Followers

martedì 21 agosto 2012


IL GRANDE FIUME.... IL PO

il vento è fortissimo,le chiome degli alberi ondeggiano furiosamente sotto le raffiche rabbiose e sembrano fischiare e ululare al cielo scuro,mentre l'acqua ,scura e limacciosa corre senza freno con un brontolio di tuono,verso la calma del mare...
Le persone sull'argine guardano preoccupate le gocce di pioggia che non smettono mai di cadere,aumentando l'ansia e la paura della gente del fiume...
Il fiume,il nostro grande padre che già dove nasce,dal Re Di Pietra,nonostante sia poco più che un ruscello sa far vedere quella che sarà la sua missione,rendere feconda e fertile la terra dove passa ..
Quanti ricordi  per la gente che ti è vissuta vicino,quante gioie ,quanta vita hai regalato ai popoli che 
hanno beneficiato del tuo passaggio..
Una volta eri un fiume molto pescoso e i contadini,spesso,finito il lavoro dei campi,frequentavano le tue rive in cerca di carpe,di pesce persico e spesso la sera anche di anguille...quante famiglie hai sfamato,con le tue acque e con le anatre che nei tuoi canneti trovavano riparo dal caldo fino alla stagione per emigrare...Sulle tue rive chissà quanti amori sono nati,tra giovani ragazzi che ammaliati dalla bellezza delle tue rive ,facevano progetti di vita insieme...??? E' bellissimo vicino alla riva , sotto le foglie dei salici ,che toccando l'acqua creano graziose rive ad incresparla,ammirare estasiati il volo velocissimo del martin pescatore che repentinamente si tuffa per prendere i pesci ..oppure quello solenne e maestoso dell'airone che il larghi cerchi atterra vicino alle rive...Probabilmente fra poco ,grande fiume, tornerai nel tuo alveo naturale che noi abbiamo troppo lasciato andare , sperando che il cemento ti potesse tenere imbrigliato,senza fare i conti con la tua forza selvaggia...ma senza guardare alle nostre mancanze che quasi ti hanno distrutto ,non avendo rispettato quello che la natura aveva creato  con sapiente bellezza...Tu che hai permesso a noi popoli tuoi vicini di crescere,di avere le tue ricchezze,di sfruttare la tua grande bellezza,per questa volta e per le altre ,chiudi un occhio e nonostante la pioggia,resta tranquillo e torna in quello che è il tuo corso normale, per farci ritornare ,con le tue copiose acque ,a vivere tutto il bello e buono che ci sai dare..


                                               EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa