Google+ Followers

sabato 26 gennaio 2013

DOMANI E' LA GIORNATA DELLA MEMORIA...io scriverò un'emozione , intanto leggi quelle degli ultimi due anni, ..PERCHE'..NON SI DEVE DIMENTICARE...




 LA MIA MEMORIA ...UN PO' OFFUSCATA..


c'era la pioggia,scendeva umida e fredda,
penetrava i laceri vestiti e i cuori delle donne e dei bambini,
spaventati dalla cieca solitudine di quella rotaia
che sembrava non finire mai e portare nel buio tremendo della notte...
I piccoli che non piangevano ,guardavano muti e rassegnati
i loro genitori ,con la speranza,sempre più vana,
di svegliarsi da un brutto incubo,come quando erano al caldo
nelle loro case e non al freddo pungente e mortale di questo immenso cortile..
Ma io dove ero quando il mondo bruciava persone innocenti???
Da che parte sarei stato in quegli anni bui e tetri??
Non è bello lasciare tutto ,gli affetti,i pochi averi sudati da una vita
la sicurezza ,sempre meno forte di una esistenza tranquilla..
essere additati ,squadrati e segnati a fuoco
solo per fare parte di un popolo che tutti indicano come la causa di tutto,
aver vergogna della propria storia ,del proprio essere ,della propria cultura
solo perchè qualcuno ,con una stella gialla ,ti ha marchiato
e maledetto a vita...la poca che poi saprà rimanere..
Ma io dove ero quando il mondo bruciava persone innocenti???
Da che parte sarei stato in quegli anni bui e tetri??
Fissare nella mente devastata e stanca,le immagini tristi dei volti cari
con neanche la più piccola speranza di rivederli splendere come una volta..
Avere la certezza ,nei frettolosi e crudeli saluti,
che quasi sicuramente sono gli ultimi in vita e che occorrerà
aspettare la terra che Lui l'Onnipotente ci ha promesso
e che ci donerà la felicità eterna e futura..
Cacciare e ingoiare le lacrime per dare a chi si ama,
una parvenza falsa e inesistente di speranza e di salvezza..
Chiudere gli occhi per non vedere gli ultimi passi
verso la morte delle persone che tanto si sono amate
e che non torneranno più..
Avere la speranza crudele ma vera ,di chiuderli al più presto
a questo mondo che non ha niente di umano...
Ma io dove ero quando il mondo bruciava persone innocenti???
Da che parte sarei stato in quegli anni bui e tetri??
Non so da che parte sarei stato e non c'ero ..
però di una cosa sono sicuro, farò ogni cosa che posso
affinchè nessuno dimentichi ,perchè dimenticare può diventare ,
col tempo che passa ,
un modo per ripetere e rinnovare l'orribile dolore,
un dolore che non deve esistere..
MAI PIU' ...MAI PIU' .. MAI PIU' .

Emiliano


RICORDARE SERVE A NON FAR SUCCEDERE...MAI PIU'





i lunghi filari di pioppi,che carichi di brina si piegano e sembrano cedere al peso dell'inverno,mi mettono malinconia e mi fanno andare ,col pensiero ,a cose successe molti anni fa,ma purtroppo sempre dolorose..
Mi vengono in mente le lunghe e tristi file di persone,uomini donne e bambini ,che scendevano dai treni per andare ,senza nessuna colpa ,verso sinistre costruzioni dove ,per la maggior parte di loro ,ci sarebbe stata la morte..
Quante volte ho pensato dove fosse Dio quando ,ancora una volta Caino alzava la sua mano omicida contro il povero Abele..quante volte ho capito che la libertà che il padreterno ci dà si può anche usare per fare il male...Se ascolto attentamente il lieve fruscio della brezza tra gli alberi ,mi sembra di sentire i lamenti di innumerevoli innocenti che salutano senza colpa questo mondo infame...e se guardo le foto dei mucchi di cadaveri buttati a casaccio mi sembra di vedere ,tra le facce dei bambini o degli altri innocenti la faccia del Cristo che ha pagato per tutti il male del mondo..
Io ringrazio il Signore di non esserci stato in quel pezzo schifoso di storia .
, ma mi sorge un dubbio insistente e fastidioso nella sua cruda verità...SE IO CI FOSSI STATO ,AVREI CERCATO DI FARE QUALCOSA PER LORO O COME TUTTI ,PER PAURA O PER CONVENIENZA AVREI FATTO FINTA DI NIENTE ?? una risposta non me la darò mai ,ma penso che,affinchè non capiti più , non bisogna dimenticare.. e stare sempre attenti che non si possano più tollerare situazioni in cui ,un uomo possa ucciderne un altro solo perchè è diverso da lui..e allora,il mondo ,questo nostro bellissimo mondo ,sarà un posto migliore per tutti ....

EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa