Google+ Followers

lunedì 13 settembre 2010

CIMA CADINE ORIENTALE m. 2885

Finalmente in cima..si ha un bel dire sull'emozione della cima,ma in verità ,la mia prima sensazione ,è il sollievo di non dover più salire,di camminare un pochino in piano,se poi piano si può chiamare una cresta larga 2 metri e lunga 4 con dall'altra parte di dove siamo saliti,un vuoto pauroso..
Dal culmine di questa montagna,riesco ,poco a poco, a riconoscere le dolomiti famosissime che ci fanno gustare la bellezza di questi ambienti..sulla sud sella marmolada,cerco di indovinare la via di salita dell'ideale di Aste e Solina, o la vinatzer con la famosa variante diretta di Messner.
Paesaggi maestosi che mi inducono un groppo in gola,guardo le facce sorridenti dei miei amici che guardano incantati il panorama e non posso non pensare a chi ,quasi 90 anni fa,era in questi posti ,obbligato e del tutto indifferente alla vista mozzafiato,interessato solo a portare a casa la vita ,in una guerra senza senso..come tutte le guerre..
Faccio questi pensieri per ribadire il fatto che ,pur così bella e degna delle nostre migliori aspirazioni, la natura è sempre da giudicare con l'animo dell'uomo che però la deve amare e rispettare e deve vivere ,proprio in questa magnifica natura,sempre in pace..
EMILIANO

2 commenti:

  1. descrizione perfetta.. !! nn avrei potuto vedere panorami indescrivibili senza il tuo supporto! grazie!!=) un abbraccio gio.prigionieri!!

    RispondiElimina
  2. giornata magnifica e sicuramente da rifare.
    raggiungere la vetta è stata un'emozione indescrivibile (per me, era pure la prima volta).
    ringrazio tutti i miei (7) compagni d'avventura, sopratutto emiliano (la grande guida!).
    saluti a tutti
    Davide, un nuovo Prigioniero.

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa