Google+ Followers

giovedì 23 febbraio 2012

E' INUTILE SPIEGARE A CHI NON VUOL CAPIRE...

io sbaglio  e inutilmente mi arrabbio,ma quando danno giudizi negativi su noi cercatori di sogni,che in montagna viviamo le nostre vite migliori,faccio fatica a tenere a freno la lingua...
Forse potrei raccontare loro di quella volta al rif. Carè alto,il mattino prestissimo,ancora buio e l'assurda gioia dei piedi nudi sul selciato per lavarsi la faccia alla fonte..
Oppure la sorpresa di vedere ,dalla terrazza del rifugio ,sotto di noi, un mare di nuvole che sembravano ribollire e dalla nostra altezza al cielo,un mantello di stelle ,così grandi e belle da sembrare finte e con la cima della montagna che altera sembrava invitarci a salirla..
Oppure il tramonto davanti alle lavaredo ,così rosso e commovente che non si sentiva neanche un alito di vento se non il battere martellante dei cuori davanti a tanta bellezza...
Potrei raccontare della volta che, in val d'Aosta ,in cima al Palon de Resy,nel vedere un laghetto ,quasi mille metri sotto di me,che sembrava incastonato ,col suo colore verde smeraldo ,tra la magnificenza dei ghiacciai,mi è venuto ,inaspettato ,un inizio di pianto di commozione per la bellezza della natura e per la fortuna di poterla vivere...


Potrei spiegare,però non ci sono parole,la mia voglia di abbracciare tutti quando arrivo in vetta,oppure la gioia che provo ,guardando mio figlio che quando ce la fa ,ha gli occhi luminosi come i miei..


alla fine penso che non ne valga la pena ,perchè chi non prova ,non potrà mai capire e arrabbiarsi non serve a nulla...però c'è una cosa che mi preme dire ...la montagna e il mare,sono uguali ,belli e luoghi di libertà  assoluti ,che cambia ,sono gli occhi e il cuore di che li sa vivere..perchè anche il mare,se non regala senso di avventura e sete di infinito,ha poco senso...


EMILIANO...

2 commenti:

  1. Mountains forever.
    Have a rest and thinking on!

    RispondiElimina
  2. Mountains forever.
    Have a rest and thinking on!

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa