Google+ Followers

venerdì 24 febbraio 2012

LA FELICITA' E' ,A VOLTE, NELLA BANALITA' DEL QUOTIDIANO,..

stamattina,appena alzato ,prima di cominciare il lavoro,mi sono fermato un attimo a guardare,ad ammirare  l'alba,col sole che cominciava il suo solito e solitario giro sul mondo..
Il colore dominante del rosso ,era mischiato al giallo e all'azzurro pastello del cielo ,con striature di blu e nuvole più scure a fare da corollario..
Guardando estasiato questo insieme di colori ,mi è venuta in mente l'immagine di una tavolozza da pittore che madre natura si preparava ad usare per colorare il giorno di ogni uomo..
Ed anche quante albe così ,ho fatto passare senza notarne la bellezza...quante albe sempre uguali e sempre diverse mi ha regalato la natura e il mio cuore ,chiuso perchè preso da altre cose ,ha perso,inseguendo forse gioie più effimere...
Mi viene in mente che la vera gioia di ogni momento non è tanto fare cose grandi ,ma rendere grandi le piccole cose di ogni giorno,facendo attenzione  a tutto il bene che ci capita in questa avventura,forse difficile ma bellissima che è la vita...
Forse sarà banale e senz'altro lo è,però quante volte mi sono lamentato del bicchiere mezzo vuoto ,senza pensare che il mio vivere è la parte mezzo piena  e che qualcuno ,non ha addirittura niente nel bicchiere???
Forse se capissi che la vita non è un continuare di esaltanti emozioni ma una camminare con tranquillità vicino a chi si ama ,essendo sempre pronto ad esserci nelle difficoltà,la mia esistenza sarebbe meno grigia e come nell'alba di stamattina ,dopo il buio della notte ,ci sarà un'esplosione esaltante di colori ed un sole caldo e benevolo che renderà tutto più bello e vero...
EMILIANO...

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa