Google+ Followers

martedì 28 febbraio 2012

VORREI ESSERTI AMICO COSI'...

A volte vorrei essere come l'onda dispettosa che ,
quando il mattino presto,
col sole appena sorto che è bello e mansueto all'orizzonte ,fiero nei suoi colori rossastri,
ti bagna le gambe asciutte e ti regala un intenso brivido di freddo 
e ti fa capire che nella vita a volte la sofferenza è una molla
 per continuare ad andare avanti senza mai perdere le speranze...
Vorrei essere come il fiore di montagna,
resistente e fiero nella sua solitudine,
che magari in un giorno è ammirato da poche persone,
ma che sa essere maestoso nel suo rialzare la testa verso la luce..
Anche lui insegna che tutti siamo al mondo per qualcosa di bello,
anche se c'è da soffrire ..ma esiste la felicità senza sofferenza??'
Vorrei essere come il sorso d'acqua che scendendo nella gola riarsa
regala attimi intensi di piacere e un appagamento dei sensi,
perchè anche se sembra poca cosa ,
l'acqua è un bene prezioso da rispettare...
Vorrei essere per te tante cose,
ma  scusami  se alla fine per te so essere solo 
un figurante ,un giullare che gioca con le parole
ma che non riesce ad esserti vicino quando serve veramente..
La mia povertà esce, dalle mie forse inutili parole
ma se anche il mio parlare ti serve a poco ,sappi che 
nel mio cuore ,povero ma grande,
c'è un posto per tutti e spesso nei miei pensieri
ci sono anche i problemi che ti assillano 
e forse ,i pesi della vita ,portati in due sono più leggeri.... forse..




EMILIANO

2 commenti:

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa