Google+ Followers

martedì 31 luglio 2012

LA MONTAGNA DENTRO....

parlando con un amico che mi faceva notare come io fossi sempre contento ,mi sono fermato un attimo a pensare a quello che è il cammino, faticoso ma esaltante , della mia  vita..
In questi ultimi 12 mesi ho perso 2 amici e un fratello per il male del secolo e se i ricordi si fanno sbiaditi per l'oblio del tempo che passa fugace, non dimentico le loro espressioni che passavano da speranzose a disperate e questi ricordi sono lancinanti e fulminei come una mano che stringe forte il cuore fino quasi a soffocarlo e a volte, ancora oggi , rivivono nei miei sogni coi loro sorrisi radiosi ma ormai spenti..
Al mio amico vorrei dire che il dolore a volte resta dentro il profondo del cuore e agli altri si presenta una maschera per non far pesare sulle loro fragili vite , anche i miei drammi personali...


Quello che i miei amici ,almeno quelli che mi conoscono meno, è che la mia gioia nasce dal fatto che io , nonostante tutto ,sento LA MONTAGNA DENTRO di me , con il suo insegnare a credere che la fatica e la sofferenza aiutano a crescere, con la sua bellezza sempre più eccitante se la si riesce a conquistare giorno per giorno, col suo silenzio che parla al cuore di chi sa mettersi in ascolto, con la sua luce che fin dal mattino rosato e freddo , cambia sfumature e colori  ad ogni cosa...
Quando la fatica del vivere di ogni giorno ,in un mondo sempre più estraneo alla mia anima, si fa pesante , con la mente scappo su pendii innevati o rocce strapiombanti e orride , paesaggi che calmano e riempiono la mia ansia  di vivere...
E' uno sbaglio vivere con uno spirito che anela alla libertà più vera???
Per me no , ed è questa la mia gioia, avere in fondo a mente e cuore , uno spazio dove sono quello che ho sempre sognato di essere e se la realtà dura e crudele mi fa scendere, nessuno può legare la mia fantasia e il mio sognare..PER ME , VIVERE CON LA MONTAGNA DENTRO E' VEDERE GLI ATTI DI OGNI GIORNO COME SE FOSSI SEMPRE LA' SOSPESO E FELICE TRA CIELO E TERRA.. e se molti non capiscono ,non mi sembra un problema mio e prima o dopo si metteranno il cuore in pace e se ne faranno una ragione..IO SONO FELICE COSI'.. e credo che non sia poi così male...


EMILIANO

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa