Google+ Followers

mercoledì 11 agosto 2010

ci sono ,nel mondo,dei posti ,in cui si è in pace con sè stessi e col mondo...
Dove il sole ha un colore più brillante e la pioggia sembra veramente, come fa davvero, dare nuova linfa e vita alla natura...dove il vento che scompiglia i capelli e ti accarezza sa anche portarti dalle vette più alte e belle la gioia di vivere..vedere dei fiori che nonostante la fatica di nascere e crescere a queste quote,sembrano voler alzare la testa per salutate i caldi raggi del sole aiuta la mia anima tormentata,sempre alla ricerca,qualche volta affannosa, del senso più vero del vivere, ad alzarsi e a cercare di scorgere ,come in uno specchi le cose che sanno farmi vivere e dividerle da quelle che sono inutili orpelli di una vita vuota e senza senso..io amo il vivere col poco che mi è dato,in cammino ,mi basta un sorso d'acqua fresca per dissetarmi e i miei scarponi per salire e vedere il mondo da angolature sempre diverse....probabilmente domani tornerò alla vita comune,insieme ai molti normali che sopravvivono a questa vita che ci dona poche gioie e molta noia,ma oggi ,come questi fiori ,io mi sento come loro ,padrone del tempo e dello spazio,pronto ad ogni nuova sensazione che solo nella natura difficile solitaria e selvaggia,so cogliere in tutta la sua pienezza..vivere magari in solitudine e qualche volta pericolosamente ,ma andare al vero senso delle cose e viverle in pienezza

3 commenti:

  1. Grazie, parole molto belle! Hai reso perfettamente il senso dei tuoi pensieri e poi, che dire, con una foto così bella!!!

    RispondiElimina
  2. la foto è bella perchè chi l'ha fatta ,ha saputo cogliere l'essenza delle cose belle..la fotografa è ALESSANDRA BARBONE un'amica delle dolomiti che oltre a salirle ,le sa glorificare nelle sue foto

    RispondiElimina
  3. Mitico Emiliano!
    Grazie delle parole che hai riservato a me e alla mia foto!

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa