Google+ Followers

martedì 17 agosto 2010

ESSERE IDEALISTI E' UN BENE O UN MALE???

Ogni giorno,la vita,sa stupirmi,con le sue storie,con le sue sensazioni,le sue delusioni ma specialmente con le sue emozioni che variano a seconda di come le si guardi..
E' un pò come l'ombra sul muro ,si muove come ci muoviamo noi e è più o meno intensa a seconda della luce...e noi non la guardiamo quasi mai ,ma lei ci segue constantemente...
Non parlo delle emozioni forti,che segnano la vita,ma delle piccole cose di ogni giorno,alle quali non diamo peso ,ma che se non ci fossero ci farebbero soffrire..il saluto col caffè al mattino,un'occhiata a chi dorme ancora e al lavoro coi suoi problemi e le sue alienazioni ,il pensare alle mie montagne,dimostrare l'amore alle persone a me vicine,e il rispetto per tutte le altre..però mettendo sempre il cuore..essere felici di poco e aiutare gli altri alla felicità,rendendosi conto che non si è al mondo solo per produrre e divertirsi,ma anche stare con gli altri..
Stamattina ,al mercato,una signora anziana ,sola,si mangiava un cartoccio di patatine fritte,io senza conoscerla,l'avrei abbracciata e le avrei detto qualche parola solo per lenire la solitudine dell'età..lei si sarebbe spaventata,non è un mondo che permette questi slanci,ma io ho il rimorso di un' occasione persa per fare un pochino di bene a qualcuno che magari il destino voleva incontrassi...
Emiliano

1 commento:

  1. .....blog semplicemente stupendo: COMPLIMENTI EMILIANO.....ci stai facendo condividere dei pensieri veramente profondi!!!! La copertina del libro è proprio azzeccata....bravo!!!!Fammi sapere quando verrà pubblicato!!!! Buona giornata!!

    Giulia

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa