Google+ Followers

sabato 21 agosto 2010

NEL GIARDINO DELLA VITA

ho vagato tanto,alla ricerca di una donna,che capisse il mio essere,non cercavo una donna bella,anche se tu mi piaci ancora tantissimo,ma un tipo di donna speciale,che sapesse assumere su di sè quello che io sono e mi aiutasse a capire ,come diventare parte di lei..
Nel nostro giardino segreto,abbiamo piantato ,accudito amorevolmente ,molti sogni e tuttora,molti altri li stiamo per seminare e forse ,il fatto di guardare a loro invece che a noi ,coi nostri difetti,ci ha aiutato a stare insieme...quando si parte ,mai perdere di vista la meta ,anche a costo di annullarci l'uno nell'altro...io sono entrato completamente nella tua vita e tu nella mia,ma e questa è la tua grandezza,mi hai lasciato uno spazio ,per coltivare la mia passione più grande ,l'amore per la montagna...io capisco,il tuo stare in pensiero quando vado a fare una delle cose più belle nella mia vita e per questo cerco di fare più attenzione,ma quando il sogno diventa realtà ,il mio pensiero è a te che condividi la mia passione,ma ti sai fermare quando diventa pericolosa...
E ' questo il dono più grande che mi hai fatto,oltre i nostri figli e la vita realizzata con te,non tenermi legato a conformismi e abitudini,ma permettermi ,quando non ne posso più della falsità del mondo moderno,di aprire le mie ali e volare verso la luce che,ti assicuro mi avvicina di più a te e al tuo cuore......
Emiliano

1 commento:

  1. La vita giusta, la donna giusta , le passioni giuste, il posto incanrevole..
    Te lo meriti Emiliano!|
    Bacio....

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa