Google+ Followers

giovedì 5 agosto 2010

in questi giorni è martellante la visione di spiagge stracolme (quest'anno forse un pò meno ,checchè se ne dica ) come se tutti andassero al mare e in montagna passassero le vacanze 4 coglioni attempati , che probabilmente a detta di molti ,hanno problemi con l'altro sesso e non se la sentono di guardare ,in spiaggia,il ben di Dio che le donne mostrano..
A parte il fatto che a me basta quello che l'amore mi ha dato, non penso che la massa possa condizionare le mie scelte e tantomeno giudicare la qualità delle mie vacanze..
Molti dicono che la montagna è triste e io non sono mai così felice come tra le mie cime,la montagna è noiosa e il panorama è chiuso e tetro, io invece mi diverto a cercare posti,quelli si tetri ,dove pochi arrivano e cime dove il panorama è infinito.
Comunque ognuno è libero di scegliere però ,a mio modesto parere,se si continua sui mezzi di comunicazione,col mare d'estate e la montagna d'inverno creeremo solo tanti piccoli cloni che non sapranno mai il valore di un tramonto,con la sua enrosadira,in dolomiti,oppure perchè no ,un 'alba coi suoi colori struggenti,al mare in inverno...

1 commento:

  1. gio.prigionieri5 agosto 2010 08:35

    saggi parole guida!!.. però al mare a ved 4ciapet ghe vo.. poi ovviamente a settembre a fatica con te!!=)

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa