Google+ Followers

giovedì 14 giugno 2012

A GIUSEPPE...AUGURI PER IL TUO SERVIRE IL MONDO..non dimenticare mai i poveri,sono i più vicini a Dio...

Fra pochi giorni il vescovo ti imporrà le mani sul capo e ti renderà partecipe ,con un ruolo più difficile ,ma forse più bello, alla costruzione del regno del nostro Dio che da padre che ama ,ti ha scelto per portare a tutti  il suo messaggio nuovo di vita...
Ti conosco fin da piccolo e so che il tuo cuore è grande e può amare più persone,servendo il Cristo che è l'amore fatto parola e persona..
Ti verranno consacrate le mani per trasformare il pane e il vino in cibo e bevanda per vivere la bellezza del regno qui in terra e per  guadagnarsi ,con la forza di questi elementi eterni e divini ,la vita eterna...
Ma le tue mani dovranno anche consolare ,pregare con chi ha bisogno anche solo di quello,asciugare le lacrime e suscitare i sorrisi di chi crede in te o anche di chi in te cerca un sostegno alle difficoltà della vita..


Avrai un pò di paura ma sai che Lui che ti ha scelto ,non ti lascierà mai solo..
E tu ,col suo aiuto ,cerca di essere l'immagine vera del Cristiano che in ogni attimo ,essendo un salvato ,assapora la bellezza di essere parte dei fratelli di Gesù e questa bellezza la porta ..con l'esempio e la felicità ,anche agli altri...
Cercherai la pecorella smarrita per riportarla all'ovile,ma ogni tanto ricordati di dare una carezza anche a qualcuna delle novantanove che ti sono rimaste ,perchè ti assicuro a volte è dura anche per loro..
Non dare mai niente di scontato e ricordati che non sempre i migliori sono quelli vicini all'altare o quelli che sembrano più ferventi..il Padre a volte sa parlare anche al cuore di chi magari non vedi mai ,e sa trasformarli nell'amore...
Io ti ringrazio per aver detto si alla chiamata..per me la chiesa ,il popolo di Dio che noi siamo ,sarà più ricca di amore e dedizione ....e se ti capita di avanzare una preghiera fra tutte quelle più importanti che dirai ,ricordati di un peccatore che però non smetterà mai di amare e di credere nella santità della chiesa..
Santità di cui tu diventerai un ministro e un testimone...io ti ho sempre chiamato bonariamente maestro,ma per me sei sempre stato un vero testimone...


Emiliano

1 commento:

  1. è un tuo amico questo... che cammino difficile che si è scelto proprio in questi periodi che la chiesa è attacca da da tutti e difendersi non è facile...auguri anche da parte mia.giovanna

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa