Google+ Followers

martedì 30 ottobre 2012

IN RICORDO DI UNA PERSONA , A ME MOLTO CARA, PERSA...

fra tutti i giorni che  cancellerei, se potessi  da un calendario di fantasia, oggi è quello che , senza dubbi , sceglierei sicuramente..
Ormai sono passati molti anni , il tempo come dicono è un buon dottore , ma mi capita ancora, nelle sere dove il sonno non arriva e i pensieri volteggiano lugubri e tristi, di sentire ancora nel mio cuore, laceranti come delle ferite che non guariscono mai , le emozioni di quel giorno in cui hai chiuso gli occhi per sempre alla vita  e ci hai lasciato , col papà , soli col nostro dolore..
Adesso ho una vita abbastanza felice , una bella e mia famiglia, però  quando una mamma se ne va, il dolore è immenso e i primi momenti non si dimenticano mai più..
Mi ricordo il mal di schiena improvviso e senza motivo, mentre , in totale confusione cercavo di capire e mettere a fuoco quello che era successo..senza riuscirvi...la stanchezza spossante che non ho mai provato neanche nei più duri giorni di lavoro o nelle salite in montagna più faticose e lunghe.. il pianto inarrestabile che stupiva me stesso prima degli altri , io pensavo di non saper piangere.. di essere un uomo forte e preparato a tutto.. invece..
Quella mattina ho capito che è nell'assenza totale che si capisce veramente e dolorosamente il valore delle persone amate, che le parole non dette e le azioni di amore e condivisione non fatte , fanno più male e generano più rimorso di quelle dette e fatte magari frettolosamente e controvoglia..
Mamma , quando mi hai lasciato ho capito la tua importanza.. non è che prima non ti considerassi , però davo tutto per  scontato , preso dai miei sogni e magari dai miei egoismi..
Adesso che ti ricordo sempre , quando parlo di te ai miei figli cerco di far loro capire il tuo immenso amore per me e farlo vedere come un tesoro da passarsi tra generazioni, perchè la persona amata è una persona felice e se viene a mancare resterà per sempre nel ricordo di chi l'ha avuta vicina..
Mamma , io ti penso ancora e qualche volta mi scappa qualche calda e furtiva lacrima, ma quello che spero è di essere stato per te , un bravo figlio , almeno la metà di quanto tu sia stata una buona madre e questa sarebbe per me la felicità più grande , aver meritato il tuo amore di mamma indimenticabile per i tuoi cari..
CIAO MAMMA..
.DOVE SEI, IN QUALSIASI POSTO , RICORDATI DI ME E DI CHI TI HA AMATO IN QUESTA VITA E TI PENSA FINALMENTE RIPOSATA E FELICE NELL'ALTRA..


EMILIANO..

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa