Google+ Followers

lunedì 5 novembre 2012

LA MIA MONTAGNA...




i grandi mezzi di comunicazione esaltano sempre la vita come godimento di tanti attimi esaltanti ma a conti fatti ,personalmente qual'è il tipo di vita che più mi soddisfa?
si fa molto rumore intorno al nulla,si propongono modelli di vita senza fatica e sacrifici,storie d'amore che si bruciano come le stelle di s. Lorenzo,vacanze frivole e assolutamente riposanti,senza pensieri,come se il cervello fosse un'optional ma alla fine è proprio vero che la vacanza rilassa?....
A me invece piace il silenzio assordante di certi boschi,dove solo il vento ,che gioca con i rami più alti,rompe ogni tanto l'incanto..regalando alle orecchie e al cuore sinfonie uniche  e originali..
Mi piace l'incertezza della notte prima della salita, quando il sonno non arriva mai e la mente veleggia, come una fragile barca sulle onde maestose e spumeggianti del mare, per i passaggi più faticosi e difficili..
Ce la farò?? Dovrò rinunciare??
 Come sarebbe noiosa la salita senza questi dubbi che ritardano il sonno, ma che rendono l'avventura indimenticabile e vera...
Amo la fatica dello zaino sulla schiena, lo sforzo di alzarmi ancora pieno di sonno , visto che di solito non chiudo occhio, il mio essere abulico ed estraneo a quello che mi circonda , i primi attimi , quando faticosamente inizio il cammino,


 per me è sempre il primo passo il più difficile e importante, ne seguiranno molti altri , però questo è quello che da il là a tutto.. , Adoro il sorgere del sole che rosso fuoco mi coglie già alto sul ghiacciaio e come gli uomini primitivi, provo un senso di gioia e una sete di Dio che nasce dal profondo del cuore, mi commuove l'incanto degli ultimi faticosi e decisivi passi verso la cima tanto sognata..e il fatto di potermi finalmente riposare e contemplare la bellezza della natura..
Godo immensamente nel bere l'acqua fresca e rigogliosa del torrente e penso non ci sia in quel momento,nettare più desiderabile...
Mi illumino d'immenso quando stanco e soddisfatto  torno dall'avventura di questo giorno e incontrando le persone della mia vita,condivido con loro le meraviglie che il mio coraggio e il mio sognare mi hanno donato..
Scelgano pure le vacanze di massa ,io nelle mie amate alla follia montagne,mi sento veramente unico e in pace col mondo..

EMILIANO


1 commento:

  1. è cosi che ci si sente se la passione per la montagna è dentro di te....giovanna

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa