Google+ Followers

venerdì 16 novembre 2012

RITORNO A VALLE...


L' AMARO RITORNO A VALLE, IN UN MONDO CHE SENTO SEMPRE MENO MIO...



il momento è arrivato la vacanza che tanto avevo ,avevamo sognato perchè anche i miei figli e mia moglie la pensano così, è finita e noi ,a malincuore torniamo alla vita normale..
Quante volte in questi giorni,mi sono sentito e sono stato padrone di me stesso,delle mie emozioni,delle mie debolezze,ma anche della mia cocciuta testardaggine che mi hanno permesso ,ancora e spesso,di coronare i miei sogni...e di tornare da chi mi ama ,carico di umore e di amore,proprio perchè in alto ,con le difficoltà e le paure che le salite mi fanno provare ,riesco a distinguere con maggior chiarezza il senso vero delle cose e delle persone..
Quante volte sono rimasto sbalordito da ciò che vedevano i miei occhi,cime e pareti vertiginose,verdi boschi quasi color corallo, l'azzurro del cielo che al solo guardare alza il livello dell'umore a livelli impensabili..
E quante volte ,guardandomi indietro ,sul duro ma bellissimo cammino fatto, mi sono sentito un tutt' uno con la natura che mi circondava ,con il vento che fresco e delicato ,mi portava il fruscio degli alberi che come a salutarmi ondeggiavano le cupe chiome sotto il suo passaggio..
Quanta allegra compagnia mi ha fatto l'eterno ma mai uguale scorrere dell'acqua nei torrenti ,che a volte ,con fragorose cascate davano al loro scendere a valle per dissetare la terra ,un senso magico.. Quante emozioni ..che forse non si riusciranno mai a far capire..ma la cosa che più mi ha toccato e che forse mi resterà più impressa in quest'anno,saranno le lacrime inconsolabili di mia figlia Marta che alla partenza sono scese inaspettate e che forse anche a noi,hanno fatto venire un pò di magone per quella che ,e adesso non solo io , io considero la mia casa del cuore..



EMILIANO

1 commento:

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa