Google+ Followers

lunedì 26 marzo 2012

ABBIAMO DIMENTICATO IL DIRE GRAZIE...

a me piace girare per le vie del mio paese e a volte studiare il morale delle persone che incontro..Io in genere sono quasi sempre contento ,alla faccia di chi mi vuole male ..e saluto anche i cani,infatti sono pochi quelli ai quali non piaccio ,però devo dire che trovo che sia sempre peggio il nostro stile di vita...
E' sempre più difficile scorgere sui volti della gente un sorriso cordiale e sincero e credo ,nella mia ingenuità ,che abbiamo perso e molto il gusto del vivere..e io per primo,non sto facendo la morale a nessuno.....Abbiamo disimparato il senso di dire grazie,tutto ci è dovuto e se nella nostra esistenza qualcosa non va come vorremmo ,siamo sempre a piangerci addosso...Come sarebbe bello invece ,appena aperti gli occhi alla luce che filtra dalle finestre ,un bel sentito grazie a chi anche oggi ci dona la vita..non pensiamo mai a chi questa notte se ne è andato ,lasciando lutto e dolore??
Dire a tutto quello che viviamo ,perchè è il cuore a fare la differenza fra gioia e dolore e forse qualche volta ,se,invece del buio della notte ,guardassimo l'azzurro del cielo ,anche il nostro vivere sarebbe più bello...Ci lamentiamo dei nostri malanni ,a volte immaginari ,ma abbiamo il coraggio di guardare chi è veramente ammalato e che da noi non ha nemmeno un cenno di amicizia e di speranza ???
Troppo presi dai nostri problemi ,non vediamo vicino a noi il fratello che soffre e muore,e questo ci toglie la felicità..ma noi ,così forti ,così superbi ,così menefreghisti ,sappiamo come andremo a finire nel nostro domani?? Ai posteri e a chi ci  ama e che masgari ci aiuterà ,l'ardua sentenza...


EMILIANO...

2 commenti:

  1. ...Sì..bisogna guardare più spesso l'azzurro del cielo...grazie!

    RispondiElimina
  2. E poi all'improvviso una persona sconosciuta da tutta stessa a te. E tu rimani li......chiedendoti se è vero.

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa