Google+ Followers

martedì 3 aprile 2012

LE SCELTE DIFFICILI ,MA STUPENDE DI UNA DONNA CORAGGIOSA...ROBERTA...

non è facile,in un mondo che predilige la comodità , l'apatia , la falsità che può regalarti successo e carriera, essere veri  e restare se stessi ,anche a costo di  fare più fatica per sopravvivere...
La tua ricerca dell'amore è diversa da quella di quasi tutti ,perchè tu non vuoi una persona che ti sappia essere vicina ,ma vuoi qualcuno che divenga parte di te.. ed è per questo che ,magari dopo sporadiche e calde fiammate ,resti sola con i tuoi sogni e i tuoi ideali...
E magari qualcuno compiange la tua solitudine ..e questo qualcuno non ha capito che si è soli  solamente se nella vita si cerca di galleggiare  anche sulle spalle degli altri ,senza avere la forza ed il coraggio di prenderla a due mani ,questa avventura e di trasformarla ,specialmente nei suoi angoli più difficili...


E anche nel tempo libero ,tu sai essere coerente e coraggiosa nelle tue scelte di fuga  lontano da questo mondo ,forse per capirlo un pò di più..
Io che quando in montagna mi arrampico su di una parete rocciosa, cercando bramosamente gli appigli per risalire verso la luce della cima, oppure su di un ghiacciaio continuo a guardare in alto per vedere dove la terra tocca il cielo ed arrivarci al più presto, non capisco ed ho un pò timore per te  che nella bellezza nascosta ma senz'altro attraente delle grotte ,cerchi di dare un senso alla tua libertà di vivere..Mi sembra di vederti ,a volte nei miei pensieri ,mentre ti cali nell'oscurità della terra,che comunque ci è madre, e andando sempre più giù ,avvicini il cuore alla tua mente..mettendo così d'accordo ragione e sentimento che ti renderanno migliore..
Io ,che mi credo uno bravo in montagna ,un pò invidio il tuo coraggio e ti auguro di trovare sempre, in questa tua attività che ti piace tanto ,un senso e la forza di vivere meglio in questo mondo che è si bello ,però è anche a volte piatto e  monotono...


EMILIANO...

1 commento:

  1. L'hai detto...scendere sempre più giù, verso il buio dell'abisso...facendo a volte una fatica immane, strisciando nel fango, spesso con le pareti della roccia fredda che ti avvolgono stretta e ti impediscono qualsiasi movimento che non sia altro che un mero spingersi avanti con i piedi...affacciarsi poi su di un pozzo del quale non percepisci il fondo e mettersi in sicurezza per poi discenderlo con la leggerezza della gravità, modulando lentamente la discesa per apprezzarne ogni centimetro, ogni forma, ogni anfratto...ecco, tutto questo mi fa sentire viva, mi da la gioia di vivere, mi avvicina al mio essere interiore, è una sorta di ritorno alle mie origini più ataviche, al grembo materno...E' per me un luogo di pace, di silenzio rotto solo dalla musica dello stillicidio delle gocce d'acqua, di buio, quello vero, quello nero nero...
    Sono bellissime le tue parole, ti ringrazio tantissimo Emiliano, hai colto nel segno proprio come uno abituato a vedere lontano, verso gli orizzonti infiniti...
    Grazie per essermi amico.
    Roberta

    RispondiElimina

Post più popolari

ai giovani

sempre più spesso si sentono criticare i giovani,perchè sono vuoti ,leggeri e non hanno ideali..Ma noi adulti che mondo abbiamo lasciato a questi ragazzi? Le nostre lontane lotte,cosa ci hanno dato da tramandare ai giovani? Noi che allora eravamo idealisti e lottavamo per i diritti,che tipo di mondo abbiamo poi creato per chi è venuto dopo? secondo me ci siamo adagiati sulle comodità e chi è rimasto quello di quei tempi è considerato un fuori di testa